L'EDITORIALE DI STEFANIA FANIGLIULO FINITO SULLE PAGINE DI PUGLIA PRESS SENZA CITARNE L'AUTRICE
Di Redazione (del 22/01/2010 @ 11:51:15, in Redazione, letto 3778 volte)

Clicca qui per lo zoomUna nota pubblicità elenca l’importo economico di alcuni beni e servizi commerciali, concludendo poi lo spot affermando che alcuni eventi della vita non hanno prezzo.
Il che è vero, ci sono cose che non hanno prezzo perché sono soddisfazioni impagabili con un corrispettivo economico e ci sono cose che non hanno prezzo perché nessuno sborsa un centesimo di euro per loro.



Ieri Stefania Fanigliulo, redattrice di Grottaglie In Rete ha vissuto una vicenda del genere. Il suo ultimo editoriale, pubblicato sul magazine di GIR nel tardo pomeriggio di martedì 19,  è stato pubblicato a pagina 9 del quotidiano “Puglia Press” di giovedì 21 gennaio.



Sono cose che non hanno prezzo, commenterebbe qualcuno... così è, perché non solo per l’articolo non è stato corrisposto alcun compenso economico alla autrice, ma alla stessa non è stata concessa neppure la soddisfazione di vedere citato il suo nome come autrice dell’articolo.

Per tante, troppe persone, la Internet è il paese del Bengodi, da cui prelevare immagini, brani musicali, testi scritti e tanto altro - frutto del lavoro e dell’ingegno altrui – in spregio anche delle più elementari regole non solo del copyright e del diritto d’autore, ma anche della pura e semplice buona educazione.



Non è la prima volta che succede, già in altre occasioni la redazione di Grottaglie In Rete ha rilevato “coincidenze” a dir poco sospette, con articoli e denunce pubblicate sul magazine di GIR e poi “casualmente” riprese da organi di informazione locali e nazionali; come successo, ne citiamo uno per tutti, con il video sui cani randagi di Grottaglie, pubblicato sul sito de “Il sole 24ore” a metà marzo dell’anno scorso senza dichiararne la fonte di provenienza.


Questa volta, con Puglia Press, il plagio però è stato goffo e scorretto, perché – forse per motivi di impaginazione – l’articolo è stato malamente tagliato amputandolo di alcune frasi quasi a casaccio e stravolgendo il senso complessivo del pezzo, azione che contravviene una delle regole base della informazione – comunicazione che prescrive che se si riporta un pezzo altrui, la citazione deve essere completa.



Il “copia&incolla”  è tanto plateale che siamo certi che si sia trattato di una svista, che non sia stata richiesta una preventiva autorizzazione alla citazione della notizia per la fretta di chiudere il giornale in tipografia, che l’autrice non sia stata citata (neppure con le iniziali) per un refuso di stampa, però riteniamo giusto segnalare la cosa sia per rispetto a Stefania (non sia mai qualcuno prenda lei per “copiona”!) sia anche – e consentitecelo – per confermare a noi stessi ed ai nostri lettori che Grottaglie In Rete è oramai un punto di riferimento credibile ed autorevole per quanto riguarda quello che di buono e meno buono avviene sul territorio, e queste cose, si sa, non hanno prezzo!

 

A firma dell'intera Redazione di Grottaglie in rete


Gir: 24 ore su 24, 365 giorni all'anno, dalla Citta' di Grottaglie