Grottaglie: Intitolazione nuove vie e strade
Di Staff (del 17/07/2007 @ 18:44:09, in Cronache, letto 3531 volte)
Fonte: Comune di Grottaglie

Nuove vie e nuove strade nella nostra Grottaglie:


VIA PAPA GIOVANNI PAOLO II: Il Papa amato da tutti per cui ha già avuto inizio la causa di beatificazione e canonizzazione. Ubicazione: Piazza tra Via Lombardia e Via Trentino sulla quale nei mesi scorsi, su proposta di un privato cittadino, è stata collocata una stele in ceramica di un noto artista grottagliese.
• VIA Maestro Ciro CAFFORIO: Storico, pubblicista, cultore delle tradizioni grottagliesi. Ubicazione: Piazza tra le Vie Duca di Genova, Trieste, Duca d’Abruzzi.
• VIA Robert BADEN POWELL: Fondatore dello Scoutismo. Ubicazione: Piazza all’interno del Piano di Lottizzazione tra le Vie Togliatti, Gramsci, O. Cantore e Lombardia.
• VIA Enrico BERLINGUER: Uomo politico di rilievo internazionale che, nel periodo dei blocchi ideologici contrapposti, ha dato un contribuito determinante alla causa della pace. Ubicazione: tra la via Allende e Piazza Trattati di Roma.
• VIA Giovanni PALATUCCI: Funzionario Polizia di Stato, Medaglia d’oro al merito civile, deportato nel lager di Dachau dove morì nel 1945. Ubicazione: Piazza tra le individuate nuove vie Don Giuseppe Puglisi, Placido Rizzotto e Giuseppe Impastato.
• VIA Sant’Annibale M. DI FRANCIA: Sacerdote, fondatore dei Padri Rogazionisti. Ubicazione: Piazza su via Santa Maria in Campitelli adiacente al Palazzetto dello Sport.
• VIA Padre Giuseppe PUGLISI: Sacerdote, vittima della mafia. Ubicazione: tra via Allende e la individuata nuova via Placido Rizzotto.
• VIA Giuseppe IMPASTATO: Giovane giornalista, vittima della mafia. Ubicazione: tra Via Parri e Piazza Trattati di Roma.
• VIA Placido RIZZOTTO: Sindacalista, vittima della mafia. Ubicazione: tra via Parri e la individuata nuova via Don Giuseppe Puglisi.

Come si può notare le ultime tre proposte di intitolazione di vie ricadono in un’area già destinata a due vittime eccellenti della mafia e del terrorismo: i giudici Terranova e Alessandrini a testimonianza dell’alto impegno civile di personaggi che hanno sacrificato la vita per un ideale e per valori di solidarietà e di impegno civile. A tal proposito questa Amministrazione Comunale intende fare proprie le parole e il monito del Presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, che il 15 giugno scorso ha proposto a Palermo, al Giardino della Memoria, la adozione di una “giornata in ricordo delle vittime della mafia perché sono dei caduti per la libertà della Repubblica”.

Per questo si propone che il nuovo Parco Pubblico situato in Via Martiri d’Ungheria sia così intitolato:

 

PARCO DELLA CIVILTA’ – Alle vittime della mafia, del terrorismo e della violenza con l’obiettivo di farlo diventare, non solo spazio di aggregazione e socializzazione, ma luogo di riflessione e di stimolo per le nuove generazioni a ritrovarsi e riconoscersi attorno ad ideali e valori che, negli ultimi tempi, sembrano offuscati.”

Gir: 24 ore su 24, 365 giorni all'anno, dalla Citta' di Grottaglie