MARTED̀ 30 MARZO, CONCERTO DI PASSIONE NELLA CHIESA MARIA SS. DEL MONTE CARMELO DI GROTTAGLIE
Di Redazione (del 30/03/2010 @ 18:13:48, in Tradizioni, letto 3014 volte)

Proseguono con il CONCERTO DI PASSIONE gli eventi promossi dagli assessorati alla cultura e turismo di Grottaglie nel programma della Settimana Santa a Grottaglie 2010-riti religiosi e tradizione popolari. L’evento Ideato ed organizzato da Luigi Magazzino e Santo Acquaro nella Chiesa Maria SS. Del Monte Carmelo Martedì 30 Marzo, ore 19,30 ad opera della Banda Musicale Città di Grottaglie e Coro della Confraternita del Purgatorio, Poesie del “Piccolo Teatro Grottagliese”.


L’evento prevede l’esecuzione dei brani musicali della tradizione musicale del periodo Pasquale-diretti dal maestro Antonio L’Assainato-quali “Tristezza” di G. Lacerenza, “Cristus”di P.Marincola,”Venerdì Santo “di Centofanti,”Eterna Tristezza”di G. Greco, “Mamma” di Luigi Rizzola, “Inno a Cristo Morto “ di Giuseppe Cardone con il coro della Confraternita del Purgatorio, saranno riproposte dal Piccolo Teatro di Grottaglie le poesie della tradizone grottagliese “A Cristu Crucifissu” eseguita da Marino Cavallo, “Lamientu tl’Addolorata “eseguita da Cira Annicchiarico e Mimmo Piergianni, “Lamento della Maddalena” eseguita da Grazia Ligorio, durante il concerto saranno proiettate le foto di Luigi Petraroli delle tele del pittore Gaspare Mastro, la presentazione sarà a cura ddel professore Cosimo Ciro Piergianni.

 


Introdurranno il concerto Michele Di Noi-confratello del Carmine, Cosimo Motolese Priore della Confraternità del Purgatorio, Vincenzo Paritaro già Priore della Confraternita SS.Nome di Gesù, l’assessore al turismo del Comune di Grottaglie professor Vito Nicola Cavallo, Don Pasquale Laporta Parroco del Carmine. Dichiara l’assessore Cavallo “Eventi musicali che richiamano figure simboliche, ascetiche e straordinariamente suggestive che attirano la curIosità e l’attenzione nel periodo Pasquale, quali i Bbubli Bbubli, confratelli del Carmine che, perpetuano l’antichissima tradizione della visita pellegrinante e della “custodia” del Sepulchrum Domini (in dialetto lu sibbùrcu)che insieme alla processione dei Misteri del Venerdì Santo (a cura della Confraternita del Purgatorio) sono momenti di più alta intensità religiosa e quasi mistica è vissuta con particolare intensità di fede e di religiosità da tutta la popolazione”.

 


Gir: 24 ore su 24, 365 giorni all'anno, dalla Citta' di Grottaglie