L'ESTATE E I TURISTI STANNO ARRIVANDO. MA GROTTAGLIE E' PRONTA AD ACCOGLIERLI?
Di Stefania Fanigliulo (del 05/06/2010 @ 08:24:57, in Editoriali, letto 3229 volte)

In questo periodo dell’anno mi piace immaginare il nostro come un paese “a braccia aperte”: immagino ideali braccia della città spalancarsi per essere pronte ad accogliere e coccolare tutti coloro i quali abbiano deciso di trascorrere parte delle proprie vacanze o anche solo una giornata tra i vicoli stretti e le botteghe figuline.

 

 

Complici l'appena trascorso Ponte del 2 giugno e l’arrivo del caldo la speranza è quella di vedere fin dai prossimi giorni le nostre vie invase da orde turisti, pronti a dare l’assalto a Grottaglie Città d’Arte delle Ceramiche e delle Uve.

Ma siamo davvero pronti alla calata dello straniero? Innanzitutto il problema del come arrivare a Grottaglie con mezzi alternativi all’auto rimane quello che più degli altri secondo me ci penalizza. L’aeroporto si sa non è utilizzabile per voli civili e sui problemi delle linee ferroviarie e degli autobus si è già detto tutto nell’editoriale di Carlo Caprino “PER ANDARE DA GROTTAGLIE DOVE DEVO ANDARE, CON CHE MEZZO CI DEVO ANDARE?”.

 

 

Dal punto di vista dell’offerta ricettiva negli ultimi anni c’è sicuramente stata un’evoluzione: chi decidesse di pernottare a Grottaglie può contare, oltre che sui due storici hotel, anche su un paio di bed and breakfast ben pubblicizzati on line.

 

Come sappiamo di bar, ristoranti e pizzerie ce n’è per tutti i gusti, anche se il problema rimane sempre quello degli orari di apertura: al di là dei bar che normalmente all’ora di pranzo chiudono, anche la maggior parte dei ristoranti tendono ancora ad aprire solo per la cena serale, lasciando i poveri turisti a vagare senza meta per le vie del paese in cerca di un oasi dove trovare ristoro. Spesso lo stesso problema riguarda anche le botteghe dei ceramisti, meta indiscussa dell’attenzione del turista che però riesce a visitare solo alcune di esse.

 

La vocazione turistica di Grottaglie aumenta sempre di più e l’attenzione da dedicare ai visitatori deve essere quella che riserviamo ai nostri ospiti migliori. Chi di noi, nella propria casa, non fa in modo che tutto sia in ordine e perfetto prima dell’arrivo di un ospite? Per quanto possibile la città in questo periodo dovrebbe essere tirata a lucido affinché di essa possa essere data la migliore immagine possibile, bisogna fare in modo che chi viene a visitarci conservi il ricordo di una bella realtà, organizzata ed efficiente.

 

Perché il visitatore si senta davvero il benvenuto dovremmo adoperarci per far si che sia realmente percepibile l’abbraccio in cui intendiamo avvolgerlo!


Gir: 24 ore su 24, 365 giorni all'anno, dalla Citta' di Grottaglie