VI RICORDATE IL SUPERENALOTTO VINTO A GROTTAGLIE? SIAMO SETTIMI
Di Staff (del 07/12/2007 @ 10:07:21, in Cronache, letto 2309 volte)

E' il gioco che ha mandato in pensione la vecchia schedina, le 13 colonne che per cinquant'anni hanno accompagnato le domeniche di sognatori, esperti di matematica e sistemisti incalliti. E' il gioco del Superenalotto che lo scorso 30 novembre ha spento 10 candeline. Nella sua breve esistenza ha però già distribuito in tutto il Paese oltre 7.8 miliardi di euro. Un 6 che ti cambia la vita, difficilissimo da "azzeccare"; in realtà le combinazioni per avere la certezza assoluta del successo, sono circa 622 milioni. Non servono, dunque, sistemoni, non serve neppure essere esperti, al massimo può venirci in aiuto l'intramontabile 'Smorfia' che interpreta i sogni degli italiani. Tutti i giocatori dunque partono alla pari e attendono solo di essere baciati dalla dea bendata. In questi giorni del decennale la Sisal, società che gestisce il gioco, ha stilato la classifica delle vincite più alte. Ben cinque posizione appartengono alla Puglia, c'è il sesto posto di Bari, il settimo di Grottaglie per poi arrivare al ventesimo posto di Peschici. Chi di noi non ha, infatti, gioito con i 99 fortunati del piccolo paesino ai piedi della Montagna del Sole? Un leggendario sei da 64 miliardi del vecchio conio. Una vincita che a molti ha cambiato la vita e che ha permesso di realizzare tanti sogni. Uno in particolare, quello di Giovanni Ranieri, muratore e padre di 12 figli. Un brutto male ha spento Giovanni a soli 57 anni, ma prima di passare a miglior vita è riuscito a terminare la costruzione di dodici appartamenti, uno per figlio. Il suo più grande desiderio realizzato proprio grazie al denaro vinto al Superenalotto quella sera del 31 ottobre 1998.

 

Fonte: Teleradioerre


Gir: 24 ore su 24, 365 giorni all'anno, dalla Citta' di Grottaglie