UN PRESEPE GROTTAGLIESE ALL'AEROPORTO DI BARI
Di Staff (del 18/12/2007 @ 17:21:14, in Cronache, letto 2489 volte)

Da una brillante intuizione del Sindaco Raffaele Bagnardi, condivisa e voluta dal dottor Marco Franchini, Direttore generale di Alenia, e del dottor Domenico Di Paola, Amministratore Unico di Aeroporti di Puglia, gli Assessorati alla Cultura e al Marketing della Ceramica Artistica e Tradizionale prof.ssa Marisa Patruno e prof. arch. Vito Nicola Cavallo, con il coordinamento della dottoressa Daniela De Vincentis, Capo Settore dell’Ufficio Musei-Cultura e Turismo di Grottaglie, nell’ambito dell’attività di promozione della ceramica grottagliese, nella sede aeroportuale di Bari è stato allestito un punto informativo dedicato all’arte del presepe.

 

Ci sono brochures dedicate a Grottaglie e, più precisamente, al Museo della Ceramica e alla Mostra del Presepe, inaugurata lo scorso 8 dicembre e visitabile (ingresso gratuito) fino al 7 gennaio. Il presepe esposto a Bari è quello del Maestro Emanuele Esposito è di notevoli dimensioni, con uno sviluppo su più livelli; l’opera rappresenta un esempio della tradizione del presepe in terracotta policroma, particolarmente radicato nella cultura figulina grottagliese, con pastori e scene di vita e di lavoro che si svolgono intorno alla rappresentazione centrale della natività. “In tutti noi” ha dichiarato il Sindaco Raffaele Bagnardi, “i colori e il calore del luogo d’origine sono tracce profonde e sempre presenti, però solo alcuni di noi riescono a raccogliere tali memorie e poi sanno raccontarle, consolidando così l’identità comune di un popolo. Tra questi senza dubbio Emanuele Espostito è un importante testimone della cultura cittadina”.

 

 

Fonte: Comune di Grottaglie


Gir: 24 ore su 24, 365 giorni all'anno, dalla Citta' di Grottaglie