COMITATO “ACQUA POTABILE BENE COMUNE”, A MANNARA, MONTEPIZZUTO E MEZZAQUARTA IL SERBATOIO E GLI ALLACCI SI FARANNO IN TEMPI RAPIDI
Di Carlo Caprino (del 03/05/2011 @ 08:25:28, in Sociale, letto 2618 volte)

Affollatissimo incontro pubblico organizzato il 2 maggio scorso, dal Comitato “Acqua Potabile Bene Comune”, in rappresentanza dei cittadini residenti nelle Contrade Mannara, Montepizzuto e Mezzaquarta.” Comincia così il comunicato stampa che offre un resoconto dell’incontro, e continua affermando che: “A tale incontro hanno partecipato Francesco Donatelli Vicesindaco e componente l’Esecutivo dell’ATO Puglia, l’ing. Vito Colucci Dirigente per la Pianificazione dell’ATO Puglia, Vincenzo Salinaro Direttore della macro area territoriale Brindisi Taranto dell’Acquedotto Pugliese spa e l’ing. Gaetano Barbone dell’Acquedotto Pugliese spa.

Nell’introdurre i lavori Gianfranco Corallo, a nome del Comitato, ha illustrato le ragioni dei cittadini interessati che da anni attendono di vedere le proprie abitazioni servite dalla rete idrica e, finalmente, con la prossima realizzazione del serbatoio pensile potranno soddisfare tale primaria e indispensabile esigenza. Ha ringraziato gli ospiti venuti appositamente da Bari dai quali si attendono risposte esaustive e in tempi brevi, tra cui il Vicesindaco Francesco Donatelli per aver sollecitamente portato all’attenzione del Consiglio Comunale tale problematica e, soprattutto, nella sua veste di componente l’Esecutivo dell’ATO Puglia, per l’impegno profuso in tale sede e per aver consentito la riuscita dell’incontro pubblico con i rappresentanti dell’ATO Puglia e dell’Acquedotto Pugliese spa
.

 

 

 

Sulla base degli interventi dei relatori si è sviluppato un vivace dibattito, al centro del quale vi erano le preoccupazioni per i tempi di realizzazione del serbatoio pensile e, in particolare, degli allacci dalla rete idrica alle abitazioni private, ed è stato concluso dal Vicesindaco Donatelli che ha sintetizzato l’esito e gli impegni futuri dei soggetti interessati. “Dopo circa un decennio da quando l’Amministrazione Comunale ha avanzato la richiesta di dotare le zone alte di Grottaglie della rete idrica, siamo finalmente giunti alla fase conclusiva.” Ha dichiarato Donatelli. “Infatti, dopo il nulla osta deliberato dal Consiglio Comunale nel 2009, ora vi sono tutte le autorizzazioni necessarie: dalla Soprintendenza per i Beni Architettonici e Paesaggistici alla recente delibera della Giunta Regionale che ha rilasciato, al Comune di Grottaglie e all’AQP, l’attestazione di compatibilità paesaggistica.

L’ATO Puglia ha confermato la realizzazione del serbatoio pensile all’interno del Piano Operativo Triennale 2010-2012 e il progetto esecutivo, che terrà conto delle richieste dei residenti in merito agli allacci alle abitazioni, sarà pronto per avviare le procedure di gara entro il mese di giugno
.

 

 

 

L’appalto sarà completato entro la fine dell’anno e il serbatoio pensile sarà realizzato nei successivi 365 giorni. Per quanto riguarda la rete di collegamento che consentirà l’allaccio alle abitazioni private nelle Contrade Mannara, Montepizzuto e Mezzaquarta,” ha concluso il Vicesindaco Donatelli, “si sta procedendo, a cura dell’ing. Colucci dell’ATO Puglia, alla ricognizione e alla successiva stesura del progetto, che potrebbe essere finanziato (e realizzato in tempi rapidi) anche con i fondi FAS del Piano per il Sud.”


Gir: 24 ore su 24, 365 giorni all'anno, dalla Citta' di Grottaglie