IL GROTTAGLIE CALCIO PERDE A POMIGLIANO
Di Staff (del 27/12/2007 @ 09:57:02, in Sport, letto 2207 volte)

La prima giornata di ritorno del campionato di Serie D girone H ha regalato un nuovo cambio in vetta alla classifica, con il Bitonto che si riprende il primo posto a scapito del Barletta sconfitto a Fasano. Bella e sofferta la vittoria degli uomini di mister Pettinicchio sulla formazione biancorossa allenata dal tecnico Chiricallo, al termine di una partita ricchissima di emozioni.

 

TESTA A TESTA - Padroni di casa in vantaggio dopo 11’ con la prima rete stagionale di Simone Greco, autore di una rete la cui effettiva regolarità non è verificabile al meglio neanche analizzando le riprese televisive. Il Barletta si procurava un calcio di rigore fallito malamente da Romano e dopo numerose occasioni su ambedue i fronti riusciva a raggiungere il parti con il goal capolavoro di Laviano al 16’ della ripresa, realizzato in inferiorità numerica. Poco prima, probabilmente reo di aver battibeccato con il pubblico locale, era infatti stato espulso Romano e ne era inoltre derivata un’invasione di campo da parte di qualche tifoso ospite e la conseguente sospensione del match per circa cinque minuti. Raggiunto il pari Daleno e compagni sembravano accontentarsi del risultato ma ci pensava il neo entrato Garofalo a riportare il Fasano in vantaggio al 90° ed a riconsegnare la leadership nella mani bitontine. Non è stato però facile per gli uomini di Zunico avere ragione di un ostico e coriaceo Matera, capace di rimontare con Camassa ed Ancora nel giro di 6’ il doppio vantaggio iniziale dei neroverdi, firmato da Buttazzoni e Iannini. Nel finale però tutti gli sforzi della compagine ospite si infrangevano contro il dubbio rigore concesso ad 1’ dal termine dal sig. Giorgetti di Cesena e realizzato ancora da Iannini.

 

LE ALTRE - Splendido momento di forma per il Brindisi, capace di passare anche a Quarto dopo un primo tempo equilibrato, vincendo 2-0 con le reti di Sifonetti e Fiore, giunte in superiorità numerica. Brutto tonfo per il Grottaglie, crollato a Pomigliano sotto i colpi di D’Alterio, D’Avanzo ed Ausiello. Da Guinness dei primati la prima rete campana, giunta dopo soli 6” e 9 decimi e considerata la più veloce nella storia del calcio italiano. Bella e convincente vittoria in chiave salvezza per il rivoluzionato Francavilla di mister Lazic, tornato al successo dopo circa un mese grazie alla doppietta del solito Del Prete ed alla marcatura del neo acquisto Lamine Djallo. Nonostante il vantaggio iniziale di De Rosa nulla da fare dunque per il Savoia di Agovino, dimessosi a fine gara. Ottima e sfortunata prova anche per il Venosa, incapace di andare oltre il pari nello scontro diretto per la salvezza contro la Viribus Unitis. Numerose le occasioni sprecate nel corso della gara dai padroni di casa, passati in vantaggio con Ciocia e prontamente raggiunti da Majella. Vittoria a valanga per l’Ischia sul malcapitato Lavello, sceso in campo per la prima volta con una formazione costituita quasi esclusivamente da juniores e sommersa da nove reti a firma di Costanzo, Pirro (quattro centri per lui), Saurino (autore di tre reti), ed Impagliazzo. Immaginabile per la società lucana una Leonessa-bis. Prevedibile successo interno per l’Aversa nel derby campano contro il Giugliano, capace però di pareggiare con Famiano la rete iniziale di Palumbo e di resistere alla corazzata granata sino a 7’ dal termine, quando Ingenito riportava i locali in vantaggio. Punteggio poi arrotondato nel finale dal goal di Sarli, giunto a coronamento di una bella azione personale. Scialbo pareggio infine tra Gragnano e Sapri, con la formazione ospite giunta al terzo risultato utile consecutivo.

 

IL MIGLIORE - Brindisi 8 Seconda vittoria esterna consecutiva per l’undici di Silva, capace di regolare con un tranquillo 2-0 il Quarto bissando l’importantissima vittoria a Pomigliano per 3-2 di domenica scorsa. In campo dal primo minuto il neoacquisto Zangla ed i recuperati Donvito e Fiore, determinanti per la vittoria finale così come l’altro recente rinforzo Kettlun, entrato nel finale ma comunque capace di mostrare parte della sua bravura. Ora dopo lo stop natalizio toccherà confermarsi al Fanuzzi contro il Francavilla prima dell’ostica trasferta di Aversa, la probabilmente testerà le reali potenzialità di questo Brindisi.

 

IL PEGGIORE - Grottaglie 4,5 Non è certamente facile reagire al meglio dopo aver subito una rete dopo soli 7”, ma non ci sono comunque attenuanti per la brutta sconfitta giunta ieri a Pomigliano. Il Grottaglie infatti riesce a presentarsi solo un paio di volte con D’Amblè e Chiesa dalle parti del portiere locale e finisce per subire anche la seconda e la terza rete. Dopo i pareggi di Brindisi e contro il Matera con questa sconfitta la compagine di mister Del Rosso perde un ulteriore chanche per recuperare terreno alle prime della classe ed ora occorrerà tornare alla vittoria al D’Amuri contro il Quarto per non dilapidare quanto di buono fatto nella prima parte del campionato.

 

Fonte: Soccerpuglia


Gir: 24 ore su 24, 365 giorni all'anno, dalla Citta' di Grottaglie