L’ARTE, GLI ARTISTI E … LO “SPETTATORE”: COME CAMBIA NEL TEMPO IL LORO RAPPORTO
Di Redazione (del 13/09/2011 @ 06:56:04, in Cultura, letto 1535 volte)

Arte, artisti, critici, curatori, gallerie, vernissage, mostre, eventi, performance, fiere di settore ecc.; parole che sono onnipresenti nel mondo dell’arte contemporanea! Ma a ben guardare, da questa “catena di Sant’Antonio” verbale, manca una parola chiave, lo “spettatore”, inteso come il fruitore attivo e partecipante di un’esperienza che coinvolge e apre nuovi orizzonti; in altre parole, un’esperienza “capacitante”.

Partendo da questo semplice constatazione, la Galleria “VINCENZA” ha deciso di arricchire la sua proposta culturale di questo scorcio di fine estate con la ri-proposizione dell’incontro - conversazione a tema sul contemporaneo, L’ARTE DELLO SPETTATORE che si terrà il prosssimo 15 settembre a partire dalle ore 19,00.

 

 


Così presenta l'evento Vincenza Monteforte, titolare della galleria ed organizzatrice dell'evento: "L’iniziativa / “incontro - dialogato e dialogante” che si intende proporre, partendo dagli spunti contenuti nella raccolta saggio di Francesco De Biase, vuole indagare, con il supporto di un suggestivo excursus di immagini, proposto dall’autore e integrato e arricchito da chi scrive con il proprio personale contributo critico, come è cambiato e continua a cambiare incessantemente il rapporto tra l’arte e il pubblico e, soprattutto, i tratti essenziali che connotano questo rapporto nell’attualità dell’arte contemporanea.

 

 

 

Nello specifico, lo scopo della serata è quello sensibilizzare il pubblico, stimolare lo spettatore ad uno sguardo più attento che riesca ad andare oltre ciò che vede, per capire come sono cambiati i materiali, i linguaggi e i ruoli dell’artista e dello spettatore nel corso del tempo. Con questa iniziativa la Galleria “VINCENZA” vuole offrire un momento di riflessione sul rapporto e sulle modalità di interazione che si creano tra il pubblico, l’opera e l’artista, partendo proprio dal mutato ruolo di quest’ultimo che, sempre più spesso, non è più l’artifex isolato nel suo laboratorio, ma tende ad operare e a “pensarsi” insieme ad altri, in un contesto comunicativo che sovente tende a prendere il sopravvento sull’opera stessa come risultato del processo iterativo complesso “idea-progetto-tecnica-realizzazione”.

Sempre più spesso, cioè, chi fa arte nel terzo millennio, o pensa di farlo, si “muove” come un architetto o un regista! Ma lasciamo il resto a quanto verrà fuori dall’incontro, salvando allo “spettatore” appunto il gusto della scoperta!

 

 

 

La Galleria prosegue così, a piccoli passi, la sua attività di stimolo al dibattito artistico e culturale della città, proponendosi come “microspazio” di riferimento per avvicinarsi all’arte e al suo “consumo consapevole”, come alternativa a modelli di consumo “media-imposti”."

L’incontro si terrà a Grottaglie, in via Leonardo da Vinci n. 5/7, presso la Galleria “VINCENZA” il prossimo 15 settembre alle ore 19.00. Ingresso gratuito, prenotazione obbligatoria. Cell. 3202777188 – e.mail: HYPERLINK "mailto:info@galleriavincenza.it"info@galleriavincenza.it.

 

 

IMMAGINE: Mauro-Spitaleri, "Lo spettatore", da www.ioarte.org

 


Gir: 24 ore su 24, 365 giorni all'anno, dalla Citta' di Grottaglie