I NUOVI RECUPERI DEI DEBITI SCOLASTICI
Di Giusy Palmieri (del 23/01/2008 @ 21:39:08, in Cultura, letto 3627 volte)

Si parlerà delle nuove modalità di recupero dei debiti scolastici nell’incontro in programma stasera, all’auditorium del Liceo Classico-Scientifico “Giuseppe Moscati”. L’appuntamento è fissato per le ore 18,30. «Si tratta di un’iniziativa ha affermato il dirigente scolastico, Guglielmo Matichecchia - che abbiamo ritenuto necessario mettere in atto per rendere i nostri alunni ed i loro genitori consapevoli delle novità che li riguardano, di come cambi il panorama delle attività scolastiche a seguito di questa ordinanza, di come verranno a crearsi nuove modalità e nuovi tempi nel rapporto educativo».

 

L’ordinanza ministeriale 92, difatti, sottolinea che «la valutazione è un processo che accompagna lo studente per l’intero percorso formativo, perseguendo l’obiettivo di contribuire a migliorare la qualità degli apprendimenti». Essa sottolinea, inoltre, che le attività di recupero sono attivitàche fanno parte, in modo permanente, del tempo ordinario scolastico poi- ché hanno lo scopo di prevenire l’insuccesso. Già a partire dagli scrutini intermedi, i vari Consigli di classe dovranno individuare le carenze degli alunni e definire gli interventi di recupero che dovranno tenersi, in orario pomeridiano, e i cui tempi e modalità dovranno essere tempestivamente comunicati alle famiglie.

 

Cambia notevolmente, invece, rispetto al passato, lo scrutinio finale: se, difatti, a giugno, un alunno avrà riportato una o piùinsufficienze più o meno gravi in qualche disciplina, al Consiglio di Classe è data la facoltà di “sospendere il giudizio”, ossia di dare al ragazzo la possibilità di recuperare le carenze nei mesi estivi, o attraverso appositi corsi organizzati dalla scuola, oppure attraverso lo studio autonomo. Entro la fine dell’anno scolastico, comunque, e non oltre l’inizio dell’anno scolastico successivo, l’allievo dovrà in ogni caso sostenere una prova di verifica, alla presenza dei docenti delle discipline interessate e di altri docenti componenti il Consiglio di Classe, prova il cui esito positivo determinerà l’ammissione alla classe successiva, mentre in caso negativo comporterà la non ammissione.

 

Fonte: Corriere del Giorno


Gir: 24 ore su 24, 365 giorni all'anno, dalla Citta' di Grottaglie