RIFIUTI FORESTIERI, OGGI SI E' PRONUNCIATO IL TAR
Di Giusy Palmieri (del 23/01/2008 @ 20:58:02, in Ambiente, letto 3288 volte)

È fissata per stamani l’udienza dinanzi al Tar di Lecce per decidere le sorti della legge regionale di iniziativa popolare che disciplina la movimentazione dei rifiuti speciali nella Regione Puglia. La società “Vergine”, gestore della discarica di Fragagnano, ha proposto un ricorso contro la Regione Puglia e la Provincia di Taranto con cui si mette in discussione la legge regionale.

 

Già nel novembre dello scorso anno il presidente del Tar Lecce aveva sospeso il divieto dello smaltimento dei rifiuti speciali extraregionali presso la discarica “Vergine” di Fragagnano. Intanto stamani l’avvocato Antonio Lupo, al quale i sindaci dei Comuni di Fragagnano, Faggiano e Monteparano, e il commissario prefettizio del Comune di Lizzano hanno conferito il mandato, proporrà un intervento “ad opponendum”. Il Tar dovrà decidere se rimettere dinanzi alla Corte Costituzionale la questione di legittimità costituzionale della legge regionale. Qualora dovesse sollevare la questione di legittimità costituzionale, l’orientamento dell’avvocato Lupo è quello di costituirsi in giudizio ritenendo la legge regionale perfettamente compatibile e coerente con i principi della Costituzione.

 

La legge regionale di iniziativa popolare sulla “Disciplina per lo smaltimento dei rifiuti speciali pericolosi e non pericolosi, prodotti al di fuori della Regione Puglia, che transitano nel territorio regionale e sono destinati a impianti di smaltimento siti nella regione Puglia” è stata approvata dal Consiglio regionale il 16 ottobre 2007. La proposta di legge è stata elaborata dal Comitato “Vigiliamo per la discarica” di Grottaglie, con l’apporto tecnico-giuridico dell’avvocato Antonio Lupo, ed è stata sottoscritta da circa sedicimila cittadini.

 

Fonte: Corriere del Giorno


Gir: 24 ore su 24, 365 giorni all'anno, dalla Citta' di Grottaglie