UNA DONNA DI GROTTAGLIE STRAPPA IL FOGLIO DELLE ANALISI. ALTRO CHE I FOGLI DEI POLITICI
Di Staff (del 09/03/2008 @ 19:07:58, in Ambiente, letto 2837 volte)

In un fondo oggi su Repubblica anche Eugenio Scalfari si scaglia contro il gesto di Silvio Berluscopni che ha stracciato un foglio di carta al PalaLido, dove si è tenuta l'apertura della campagna elettorale, simulando che fosse il programma del Pd. Un gesto che è al centro del rischio antidemocratico del nostro Paese soltanto perchè soloni e divi della carta stampata non hanno altro da fare. E dunque possono discettare del nulla.

Mi chiedo se si fosse potuto strappare il programma precedente del centrosinistra in tempo per evitare il danno all'Italia. Ma Scalfari è intontito dalle parole di sempre che gli rintoccano nella testa e non s'accorge delle cose vere da dire.

La gravità non è il foglio strappato da Berlusconi ma il foglio mostrato in tv da una donna di Grottaglie, che a sue spese si è fatta fare le analisi del sangue. E per 1.600 euro ha scoperto che ha sei volte il tasso di diossina nel sangue. Quello è un foglio che segna la fine di una democrazia, caro Scalfari. Buonanotte!!!

Il foglio strappato da Berlusconi e la stampa di regime di Donatella Papi

Fonte:http://www.comincialitalia.net/extra.asp?id_tipologia=31&id_articolo=5868


Gir: 24 ore su 24, 365 giorni all'anno, dalla Citta' di Grottaglie