STRAORDINARIO SUCCESSO DELLA SAGRA DEL VINO DI CAROSINO CON OLTRE 50.000 PRESENZE
Di Redazione (del 27/08/2012 @ 13:18:17, in Media Partner, letto 1431 volte)

Sete di grande musica e non solo di grande vino. A Carosino, ieri sera per il concertone finale, tutto esaurito con visitatori arrivati dall’intera Puglia per assistere ad un concerto che rimarrà memorabile. Ottima l’organizzazione e ordinato l’afflusso di migliaia di persone, parcheggi in ordine ma cattivo tempo in agguato.

Vento fortissimo, rinviato il via al concerto, poi torna ad essere una bella serata di agosto e …le chitarre si preparano. Grande emozione sul palco e, mentre i tecnici risettano ancora una volta tutta la strumentazione, prendono la parola il sindaco di Carosino Biagio Chiloiro e il vice sindaco Carlo Avrusci: legalità, rispetto delle regole, questa è stata la grande sfida vinta con grande fatica dell’edizione 2012.

Apertura del territorio a nuovi stimoli, come ha sottolineato al volo mentre le luci del palcoscenico si accendevano, l’assessore alla Cultura Paco Vinci ringraziando in un coro di applausi il pubblico accorso ancora una volta così numeroso. Oltre 50.000 le presenze totali di una kermesse che dal 22 al 26 agosto ha calamitato l’attenzione su vino, buona tavola e musica di qualità, attraverso una sensibilizzazione delle nuove generazioni attuata dal Comune di Carosino anche attraverso la partnership con www.gireventi.it.

 

 

 

Visibilmente emozionata all’indomani del concerto emiliano dedicato a Lucio pure la voce magica di Gaetano Curreri, che fra un brano e l’altro ha ricordato episodi inediti vissuti con l’amico scomparso Dalla e con la Puglia della musica parlando dei Negroamaro, per un concerto no stop durato oltre due ore e mezzo per la gioia dei fans di tutte le età anche se gli “Stadio” hanno festeggiato nel 2012 i 30 anni di carriera.

 

 

 

Dedicato alle emozioni delle immagini la carrellata di fotografie della Sagra del Vino disponibili sui siti di quotidiani e di testate on line nelle photogallery, ed anche sulla pagina Facebook con i foto album giorno per giorno. Media partner www.gireventi.it, info www.lasagradelvino.it e su Facebook. MERCOLEDI’ 22 AGOSTO ore 21.30 Apertura della 46^ Sagra del Vino con l’accensione della fontana monumentale zampillante vino. ore 22.00 Inaugurazione della 38^ Mostra dei Vini. ore 22.10 LE ORME in concerto - Piazza Vittorio Emanuele GIOVEDI’ 23 AGOSTO ore 19.00 Convegno: ”UN MESSAGGIO PER LA VITA: Un calice di vino ma… con prudenza”, a cura del 118 Taranto e Croce Verde” Nunzio Ciccia” di Faggiano. Ospite della serata il Dott. Mario Balzanelli, Direttore del sistema 118 Taranto - Castello D’Ayala Valva ore 22.00 La Notte della Disco Dance anni 70’ con i 70 Level in concerto - Piazza Vittorio Emanuele VENERDI’ 24 AGOSTO ore 19.00 6° Raduno regionale dei Sommeliers dell’A.I.S. - Castello D’Ayala Valva ore 22.00 I CELENTANOIDI in concerto a seguire Gli AVATAR in concerto - Piazza Vittorio Emanuele dalle 21.30 DEGUSTAZIONI guidate a cura dei Sommeliers dell’A.I.S. - G.M. Vini – Via De Gasperi, 10 SABATO 25 AGOSTO ore 19.00 CONVEGNO sul tema: “La qualità senza ritocchi” a cura del GAL Colline Joniche Interverranno: Clarbruno Vedruccio, Oreste Tombolini, Federica Bonello. Modera Lilli Ch. D’Amicis - Castello D’Ayala Valva ore 22.00 La Notte della Pizzica con i Selva Cupina e a seguire Nadja Martina in concerto - Piazza Vittorio Emanuele dalle 21.30 DEGUSTAZIONI guidate a cura dei Sommeliers dell’A.I.S. Antica Cantina Sociale DOMENICA 26 AGOSTO Gli STADIO in concerto in location diversa da quella dello scorso anno (nel piazzale di via Stadio, che sarà appositamente transennato), ticket 2€, i biglietti sono già in vendita a Carosino nel centralissimo Palazzo d’Ayala (ore 9-13, 17.30-22.30) Venerdì 24 agosto, si terrà il 6° raduno annuale dell’ Associazione Italiana Sommelier. “Autoctonia e vitigni ‘minori’ pugliesi - Storia, presente e identità futura” è il tema del convegno scelto per quest’anno. Interverranno: • Giuseppe Cupertino (delegato AIS Taranto) • Vito Sante Cecere (Presidente regionale AIS Puglia) • Paco Vinci (assessore alla cultura del comune di Carosino) • Dott. Peppino Baldassarre (relatore AIS Puglia) • Dott. Lino Carparelli (enologo) • Gianfranco e Simona Fino (imprenditori vitivinicoli) • Davide Gangi (direttore del portale enogastronomico Vinoway) • Sandro Romano (giornalista gastronomico) Al termine del convegno, con l’acquisto del calice all’info point, seguirà la degustazione guidata dai sommelier dedicata al vitigno autoctono per eccellenza, il primitivo, presso la cantina G.M. Vini in via De Gasperi ore 21,30. Il 25 agosto la degustazione si svolgerà presso l’Antica Cantina Sociale, via Cavour 36. Sabato 25 agosto, Castello D’Ayala Valva, ore 19, convegno su “Le nuove frontiere dell’innovazione territoriale - Il Primitivo Brandisio, la qualità … senza ritocchi”. Questo convegno nasce da un’idea di Oreste Tombolini con lo scopo di divulgare i risultati ottenuti mediante l’applicazione del proprio protocollo messo a punto con la collaborazione del professor Clarbruno Vedruccio ideatore della « musicoterapia» applicata in cantina e della dottoressa Federica Bonello, ricercatrice impegnata, fra l’altro, nello studio delle qualità anti-ossidanti del vino.
 L’idea rappresentata e condivisa nella sede del Gal Colline Joniche ha subito attirato l’attenzione del sindaco di Carosino Biagio Chiloiro che ha deciso di inserire l’evento nell’ambito della 46° Sagra del Vino. Il nuovo disciplinare prevede l’applicazione di un protocollo in vigna che consente il passaggio graduale da un tipo di agricoltura basato sul solo impiego della tecnologia dei «Microrganismi Efficaci » e di zolfo e rame escludendo da subito ogni tipo di fertilizzante e di lavorazione del terreno, ad un altro, quello finale, che prevede anche l’esclusione dello zolfo e del rame. 
In cantina è previsto l’impiego di fermentini per il controllo della temperatura durante la fermentazione, di barriques per l’affinamento del vino e di musica per migliorare le qualità organolettiche e chimiche del vino.


Gir: 24 ore su 24, 365 giorni all'anno, dalla Citta' di Grottaglie