ECO GIR: ISOLA ECOLOGICA SEMPRE PIU' AFFOLLATA, CRESCE LA COSCIENZA "RICICLONA" GROTTAGLIESE
Di Carlo Caprino (del 19/09/2012 @ 06:24:26, in ecoGir, letto 2063 volte)

Dopo un periodo di chiusura causato da lavori di risistemazione ed adeguamento, l’isola ecologica di Grottaglie ha riaperto e, col passare dei mesi, sempre più cittadini usufruiscono dei suoi servizi. Specie il sabato mattina, quando sono in molti ad essere liberi da impegni di lavoro, è facile osservare lunghe code di persone che attendono il loro turno per conferire carta, vetro, contenitori di plastica o vecchi elettrodomestici.

A volte l’attesa è lunga, eppure non ho mai avuto l’occasione di notare che qualcuno si lamentasse o abbandonasse stizzito la fila, certo perché conferire i prodotti riciclabili all’sola ecologica permette di avere uno sconto sulla tassa dei rifiuti, ma mi piace pensare che questa pazienza sia dettata da una coscienza ecologica sempre più radicata.

Un proverbio afferma che fa più rumore un albero che cade piuttosto che una foresta che cresce, e questo è senz’altro vero, così come è vero che pare desti più scandalo la pubblicazione del busto nudo della futura regina di Inghilterra rispetto alle piccole e grandi tragedie quotidiane. In questo gli organi di comunicazione e informazione hanno la loro responsabilità, inutile girarci intorno; facile vellicare la pruriginosa curiosità di lettori e spettatori con scoop ad effetto, meno redditizio – in termini di audience – dare spazio a notizie che hanno apparentemente meno appeal.

Eppure non solo è doveroso, ma è anche fonte di soddisfazione dare spazio a “good news” che fanno sperare che in fondo non sia “tutto sbagliato e tutto da rifare”, anche se – ovviamente – molto ancora resta da fare.


Ci piace così dare spazio a questa “non notizia”, che dovrebbe essere – in un mondo perfetto – un fatto così normale e scontato da non meritare neppure una riga in cronaca, e che invece è bello evidenziare perché sempre più grottagliesi si sentano non solo in dovere, ma piuttosto in diritto, di usufruire dell’isola ecologica.

 

 

 

L’isola ecologica si trova nei pressi della stazione ferroviaria, ed è aperta al pubblico tutte le mattine dal lunedì al sabato dalle ore 8,00 alle ore 12,00 oltre che i pomeriggi del martedì e giovedì dalle ore 16,00 alle 18,00. Presso l’isola ecologica è possibile conferire le seguenti tipologie di rifiuti separati: RECUPERABILI: carta (30 pt. al Kg), cartone (30 pt. al Kg), vetro (20 pt. al Kg), plastica (50 pt. al Kg), lattine (50 pt. al Kg), legno (10 pt. al Kg), metalli in piccoli pezzi (20 pt. al Kg), ingombranti in metallo (20 pt. al Kg) e indumenti (20 pt. al Kg) RIFIUTI PERICOLOSI: pile esauste (30 pt. al Kg), medicinali scaduti (30 pt. al Kg), contenitori vuoti etichettati T/F (30 pt. al Kg), accumulatori esausti (30 pt. al Pz) BENI DUREVOLI: mobilio (20 pt. al Pz), frigorifero (30 pt. al Pz), lavatrice e lavastoviglie (30 pt. al Pz), cucina e stufa (30 pt. al Pz), piccoli elettrodomestici (10 pt. al Pz)

 

 

 

Il servizio di raccolta è destinato prevalentemente ad utenti familiari, percui l’accesso alle utenze aziendali (industrie, negozi, aziende) è ammesso con alcuni vincoli e limitazioni; per portare i rifiuti all’isola ecologica occorre una "green card" consegnata all'intestatario della TARSU. Con i punti accumulati sulla "green card" alla fine dell'anno chi ha accumulato più punti beneficia di una riduzione sulla Tassa Rifiuti: "chi meno inquina meno paga".


Per richiedere per la prima volta una "green card" bisogna rivolgersi all'Ufficio Gestioni Dirette del comune. In caso di smarrimento, deterioramento o perdita ci si può rivolgere all'operatore del Centro Comunale di Raccolta.


Gir: 24 ore su 24, 365 giorni all'anno, dalla Citta' di Grottaglie