VACCINO ANTINFLUENZALE, SI ALLE PRECAUZIONI MA SENZA ALLARMISMI
Di Angelo Nacci (del 25/10/2012 @ 12:11:37, in Il Medico risponde, letto 1387 volte)

Il Ministero della Salute e l’ AIFA che è l’ Agenzia Italiana del Farmaco hanno disposto il divieto immediato a scopo cautelativo dell’ utilizzo dei seguenti vaccini antinfluenzali: Agrippal, Influpozzi sub unità, Influpozzi adiuvato e Fluad. Il divieto esteso a tutti i cittadini di non acquistare i vaccini sopra riportati durerà finchè non saranno effettuati ulteriori accertamenti circa la loro sicurezza.

La decisione congiunta di AIFA e Ministero della Salute è avvenuta in seguito all’ invio della documentazione da parte della Novartis, che è l’ azienda produttrice di questi vaccini, secondo cui vi sarebbero delle anomalie in alcuni lotti già riscontrate lo scorso 11 luglio.

 

 

 

 

Le anomalie riguardano il fatto che questi vaccini potrebbero indurre effetti collaterali e reazioni indesiderate. A questo punto considerando le 6 milioni di dosi di vaccino bloccate della Novartis unitamente alle 2 milioni di dose della Crucell, ne mancherebbero circa 8 milioni per l’ avvio della campagna di vaccinazione antiinfluenzale.

 

 

 

Ricordo che la scorsa settimana il Ministero della Salute aveva disposto il ritiro di 2 milioni e 300 mila dosi dell’ azienda olandese Crucell in quanto la stessa aveva riscontrato la presenza di batteri in due lotti (su 32) del vaccino Inflexal V. Questo comporterà inevitabilmente un ritardo nell’ inizio della campagna vaccinale. Il Ministero della Salute ha comunque disposto la distribuzione di circa 7,5 milioni di dosi di vaccino, prodotto da altre aziende.


Gir: 24 ore su 24, 365 giorni all'anno, dalla Citta' di Grottaglie