ANCHE LO SPI – CGIL DI GROTTAGLIE ADERISCE AL PROGETTO “UNA SCOSSA AL CUORE”
Di Redazione (del 06/12/2012 @ 07:17:47, in Sociale, letto 926 volte)

Anche lo SPI – CGIL di Grottaglie ha aderito all'iniziativa “Una scossa al cuore”- programma operativo diretto al trattamento dell’arresto cardiaco. Un progetto sulla defibrillazione precoce promosso dall’associazione Medici per San Ciro Onlus, insieme alle Confraternite di Grottaglie, il 118 Taranto Soccorso, l’Azienda Sanitaria Locale ASL Taranto, con il patrocinio della Regione Puglia, della Provincia di Taranto, della Città di Grottaglie, dell’Ordine dei Medici di Taranto e della Schiller Diagnostics – ESAOTE.

A dare la notizia sono Eva Santoro – segretario provinciale dello SPI – CGIL - Giovanni Angelini – segretario organizzativo dello SPI – CIGL provinciale – Robero De Gregorio – segretario dello SPI – CGIL di Grottaglie - e Salvatore Lacava – ex segretario dello SPI – CGIL di Grottaglie attualmente componente della segreteria.

Vogliamo rientrare nel progetto – ha detto Angelini – in un protagonismo che ci veda quali attori al suo interno. Il nostro dovere come sindacato pensionati, non può limitarsi al solo lato economico della vita degli anziani, ma in qualche modo deve riguardare anche la salvaguardia della stessa. È per questo che abbiamo deciso di aderire all'iniziativa “Una scossa al cuore”, acquiestando un defibrillatore da destinare alla nostra sede grottagliese”.

 

 

 

Saranno una decina i componenti dello SPI – CGIL di Grottaglie, fra uomini e donne, che verranno formati dagli operatori del 118 all'utilizzo del defibrillatore, che come tutti gli apparecchi rientranti nel progetto “Una scossa la cuore”, verrà mappato all'interno del più ampio progetto regionale che collega tutti i defibrillatori pugliesi al 118.

Poter intervenire tempestivamente su un attacco cardiaco salvando una vita è per noi molto importante – ha aggiunto Angelini - credo che questo sia un progetto che si dovrebbe allargare oltre i confini di Grottaglie, perché non solo salvaguarda la vita, ma anche la sua qualità. E noi come SPI – CGIL contribuiremo affinché ciò avvenga. Un'operazione del genere è un investimento serio che giustifica la spesa”.

Già 5 anni fa lo SPI – CGIL di Grottaglie aderì al progetto “EDAPA” - Educazione automisurazione pressione arteriosa, ideato sempre da Medici per San Ciro e che prevedeva uno screening sulla valutazione del rischio cardiovascolare, rilevando l'importanza dell'auto misurazione pressioria. Uno studio su 3000 cittadini di cui circa 400 iscritti allo SPI – CGIL.

 

 



Quello che verrà acquistato dallo SPI – CGIL per la sede di Grottaglie, si va ad unire ai defibrillatori che Medici per San Ciro donerà alle forze pubbliche d’emergenza di Grottaglie (Vigili Urbani, Polizia e Carabinieri) e a quelli, rientranti nello stesso progetto, che l'assessorato allo Sport di Grottaglie donerà alle strutture pubbliche sportive. La consegna degli apparecchi avverrà il 29 di gennaio prossimo in occasione dell'annuale convegno di Medici per San Ciro.


Gir: 24 ore su 24, 365 giorni all'anno, dalla Citta' di Grottaglie