M.MARINO': "LA ZONA 167 E' SPORCA E ABBANDONATA, I RESIDENTI SONO GROTTAGLIESI ANCHE LORO!"
Di Redazione (del 07/01/2013 @ 11:29:33, in Segnalazioni, letto 1568 volte)

Molte delle segnalazioni che riceviamo hanno come argomento lo scarso stato di pulizia di piazze e strade cittadine. Nel passato abbiamo pubblicato alcune segnalazioni relative ad ad alcune zone del centro storico, mentre questa settimana diamo spazio alla email del sig. M. Marinò che scrive: "Gentile redazione, vi invio alcune foto, che descrivono il totale stato di abbandono dell'isola verde situata in zona 167, tra via XXV aprile e via Portella delle ginestre. A questa c'è da aggiungere anche la piazzetta che si trova in via XXV aprile prima del numero civico 2 e tutt'intorno al recinto dell'ex asilo materno fra via della Costituzione e via Fratelli Cervi, che è tutto circondato da immondizia.

Tenete presente –
prosegue il sig. Marinò - che sicuramente tutta via XXV Aprile a partire proprio con l'incrocio Fratelli Cervi e via 8 Marzo e percorrendo tutto il curvone sino ad arrivare alla rotonda posizionata fra via Portelle delle Ginestre, via Mazzini e via Pelo non viene pulita, senza esagerare, da almeno un mese, senza contare poi che le motospazzatrici in questa zona sono come gli UFO e che i cassonetti delle immondizie vengono solamente lavati e non disinfettati una volta ogni morte di Papa.

 

 

 

 

Domanda per il Sindaco di Grottaglie: ma per caso gli abitanti di questa zona non sono grottagliesi e non pagano le tasse come tutti? A Grottaglie si raccoglie l'immondizia di altre città e si lascia per strada quella propria. E gli operatori ecologici cosa fanno? C'è un problema dio organizzazione del lavoro, di insufficiente personale o di controllo dell'operato di chi lavora? Povera Grottaglie, se si continua così, come potrà far concorrenza a Martina Franca, Ostuni, Cisternino e tutti gli altri paesi giustamente esaltati per la loro accoglienza?

 

 

 

Per l'ennesima volta, quindi, i cittadini segnalano una situazione che coinvolge tutti, e se non si può tacere che la prima responsabilità è degli incivili cittadini che in barba ad ordinanze e regole del buon vivere abbandonano i rifiuti dove capita, dall'altra bisogna evidenziare che un così elevato numero di lamentele non può essere trascurato, ignorando la necessità di apportare le necessarie azioni correttive, specie quando il degrado riguarda zone come parchi giochi o piazzette, ovvero luoghi di sosta, gioco e socializzazione di anziani e bambini.


Gir: 24 ore su 24, 365 giorni all'anno, dalla Citta' di Grottaglie