CHEF GIR: ARIA DI CARNEVALE CON "I PURCIDDUZZI" DI BERARDO POMES
Di Redazione (del 09/02/2013 @ 07:24:12, in Chef Gir, letto 1432 volte)

Per Chef Gir questa settimana proponiamo una ricetta di Berardo Pomes, importante manager di hotel e ristoranti oltre che “World Executive Chef” e corrispondente di numerose riviste del settore ristorativo (berardopomes.weebly.com), che ci ricorda un dolce tradizionale ispirato alle imminenti festività di carnevale.

...Questa mattina svegliandomi e sorseggiando il mio solito caffè buttando gli occhi alle cime dei Castelli romani dolcemente imbiancate da una timida neve fuggiasca…pensavo a come poter intraprendere questa prima collaborazione con voi che …del territorio grottagliese siete la mia longa mano….”  ci scrive Berardo – che così continua: “… e visto il periodo carnascialesco da questo vorrei appunto partire…. Gola , cultura del buon mangiare , piacere e convivialità sono le caratteristiche salienti del territorio grottagliese che proprio in questo periodo di eccessi e trasformismi si dona ad un esercito di leccornie che drogano le nostre papille gustative….con buona pace per la linea.

La nostra tradizione vuole che le giornate del periodo carnevalesco vengano, appunto, trascorse in allegria dando alla tavola una chiara immagine da protagonista con tanti piatti e dolci tipici tutti da gustare. Cosi il cibo diviene componente fondamentale per migliorare la nostra vita in cui non viene usato per riempire lo stomaco , ma per nutrire la gioia della vita stessa. Preparare, e Mangiare sono opportunità per rilassarsi e ritrovare uno stato di grazia con se stessi e con chi ci sta vicino, riscoprendo rituali che erano giornalieri e preziosi nelle famiglie dei nostri nonni.

Ecco,perché sostengo che questo periodo dell’anno ci possa aiutare a raggiungere un esperienza che oltre che appagare il nostro palato , possa appagare anche la nostra mente. ….Cosi vi propongo due semplici ricette tipiche del periodo e della nostra tradizione gastronomica da fare con i nostri piccoli …alla riscoperta di quei momenti di famigliare convivialità che spesso dimentichiamo a favore dello scorrere vorticoso del tempo…..
!"

Ricetta per: i Purcidduzzi

 

Ingredienti per 4 persone:

1 kg. di farina (metà di grano dure e metà di tipo 00)

7 g. di ammoniaca per dolci

1 bustina di lievito per dolci in polvere

200 g. di olio d’oliva extra vergine (dal sapore delicato)

cannella in polvere q.b.

1 bustina di vanillina

1 cucchiaino di sale

1 litro di spremuta di arance e mandarini (conservate le bucce dei mandarini)

olio di semi per friggere q.b.

liquore all’anice q.b.

4 cucchiai di zucchero

1/2 kg. di miele

monpariglia per decorare

 
 

Difficoltà: Facile



Tempo: 20 minuti per la preparazione e 15 minuti per la cottura
 
Preparazione e procedimento: §

Mescolate la farina con la cannella, la vanillina, il lievito in polvere e della buccia di mandarino tritata, e versatela in una grande ciotola. Spruzzate l’olio sopra alla farina, e lavorate il tutto strofinando l’impasto tra le due mani. Versate la spremuta sopra l’impasto.

Scaldate 50 g. di acqua in un pentolino, spegnete il gas, e sciogliete l’ammoniaca in questa acqua calda. Versate questa soluzione sull’impasto. Sciogliete il sale in un altro bicchiere di acqua e versate anch’essa sull’impasto. Lavorate bene l’impasto fino a quando diventa compatto e morbido.

Prendete pezzi di questa pasta, e lavorateli per ridurli a salsicciotti di circa 2 cm. di diametro. Tagliateli a pezzetti (un po’ come si fa per gli gnocchi). Friggete questi pezzetti di pasta nell’olio ben caldo, scolateli e poi lasciateli a perdere l’eccesso di olio su carta da cucina.

Mettete in una casseruola il miele, lo zucchero, mezzo bicchiere d’acqua e un po’ di liquore d’anice. Mescolate per amalgamare il tutto, e quando bolle gettatevi dentro i purcidduzzi.

Versate i purcidduzzi coperti di miele su uno o più piatti da portata, e spargetevi sopra la monpariglia. Potete decorare i purcidduzzi a piacere (per esempio, nella foto sono serviti all’interno di una cornucopia di pasta sfoglia).
 
Consigli di Berardo Pomes "Chef gir" di questa ricetta:

Con l’augurio di trascorrere momenti unici deliziando il palato e la mente con i vostri piccoli Angeli. Vi saluto amichevolmente

 

Chef Gir

 

 

E tu cosa aspetti? Sei abile tra i fornelli? Ti destreggi bene tra padelle e GIRarrosti? Per te la cottura al vapore o quella al forno elettrico non hanno misteri? Ti piace preparare piatti nuovi e deliziosi per i tuoi cari? Allora… prepara il tuo piatto… scatta una o più foto… scrivi la ricetta in un file di word (scarica da qui il file con i campi da compilare)… e spediscila a info@grottaglieinrete.it .

La tua ricetta verrà pubblicata su "Chef Gir" la nuova rubrica di Grottaglieinrete!

Condividi con tutti i lettori di Gir la tua creatività in cucina!

Chef Gir: il piatto è servito!



immagine: ilbricco.it


Gir: 24 ore su 24, 365 giorni all'anno, dalla Citta' di Grottaglie