WORKSHOP DELLA LIPU NEL “PIANO DI EDUCAZIONE ALLA SOSTENIBILITÀ” REGIONALE
Di Redazione (del 13/02/2013 @ 07:05:38, in ecoGir, letto 1058 volte)

Si è concluso la settimana scorsa il Workshop "Biodiversamente", organizzato dalla LIPU e cofinanziato dal CREA (Centro Regionale per l’Educazione Ambientale) della Regione Puglia nell’ambito del   bando emesso per il Piano di Educazione alla sostenibilità 2011-12. Lo comunica Enzo Cripezzi della LIPU Puglia, spiegando che tra novembre e dicembre scorsi, 76 insegnanti hanno partecipato alle sessioni, due in aula e due sul campo, tenutesi a Foggia, Gravina in Puglia, Ostuni, Ruvo di Puglia e Taranto.

A Gennaio i partecipanti hanno ricevuto un kit di materiale didattico sulle questioni trattate e ora si aprono aspettative perché quei temi possano trovare nuovi canali per raggiungere un più ampio target, costituito dagli studenti.

Al centro del percorso formativo – prosegue il comunicato - è stato il tema emergenziale della perdita di Biodiversità. La Biodiversità, la varietà e la tipologia di specie viventi nel mondo che ci circonda, non solo è importante ma addirittura necessaria per sostenere, direttamente o attraverso i legami ecologici, gli ecosistemi, la vita dell’uomo e la stessa nostra economia. E’ importante non solo conoscere la Biodiversità ma anche proteggerla e farlo in concreto.

A tal proposito nel ciclo di lezioni dei Workshop la LIPU ha promosso la conoscenza delle specie viventi e del ruolo ecologico che rivestono ma anche dei fattori di minaccia, come questi fattori agiscono e degli strumenti con cui oggi l’uomo cerca di porre rimedio
.

 

 

 

 

Il tema consequenziale – evidenzia ancora Cripezzi - è quindi stato quello delle Aree Protette e le strategie perché queste aree non rischino di rimanere “isole” in un mare di degrado, fino all’opportunità di adottare e promuovere azioni concrete: dai cambiamenti collettivi dello stile di vita, dell’uso del territorio e delle sue risorse fino alle piccole azioni quotidiane. I partecipanti sono stati coinvolti in due sessioni in aula ma, all’insegna della concretezza, anche in due uscite sul campo, a contatto diretto con le bellezze della Natura e con le problematiche che la mettono a rischio: dalle zone umide del Parco Nazionale del Gargano ai pascoli e la macchia del Parco dell’Alta Murgia, dal Parco Regionale delle Dune Costiere di Torre Canne alla Riserva delle Saline di Margherita di Savoia, dall’Oasi LIPU di Laterza al SIC di Torre Pozzella a Ostuni, fino alle Riserve Regionali del Litorale Tarantino.

 

 

 

L’attenzione della LIPU nei confronti degli insegnanti – prosegue il comunicato - implica un ulteriore valore aggiunto in un momento in cui, malgrado i valori culturali e il mondo della scuola in particolare siano il fulcro per la costruzione di una migliore società del domani, si assiste a una crescente penalizzazione di questo settore, con il rischio di sempre maggiori conseguenze negative sulla formazione dei giovani, anche in ambito civico e ambientale.

L’entusiasmo dei partecipanti a questo workshop, tuttavia, lascia intuire come i docenti cerchino di sopperire con tanti sacrifici per garantire comunque livelli di formazione adeguati agli studenti. Il messaggio di tutela della Biodiversità è stato veicolato a numerosi istituti scolastici pugliesi e, in particolare, gli insegnanti che hanno vissuto questa esperienza potranno contribuire a divulgare con un taglio diverso, “Biodiversamente” appunto, come è stato intitolato il Workshop, i temi della Natura nei confronti delle nuove generazioni.

L’obiettivo finale per la LIPU –
conclude il comunicato - è un investimento culturale per favorire una nuova coscienza collettiva che apprezzi il bene Natura e assuma l’importanza e la responsabilità di tutelarlo.”


Gir: 24 ore su 24, 365 giorni all'anno, dalla Citta' di Grottaglie