LETTERE DEI CITTADINI, E. BIANCO: ARRIVATO IL MOMENTO DI CAMBIARE, CHE LA PRIMAVERA COMINCI!
Di Redazione (del 01/03/2013 @ 08:23:58, in Lettere, letto 847 volte)

Da, attualmente, semplice ma non banale elettore, posso comunicare una mia considerazione del tutto personale ma credo ampiamente condivisibile da molti. Gli italiani non danno quasi mai un voto a caso, ma credo fermamente che essi scelgano spesso chi li rappresenta.” Lo afferma in una sua riflessione il sig. Emiliano Bianco, giovane studente universitari alle prese – come molti suoi coetanei, con le difficoltà e le contraddizioni della attuale situazione sociale.

Noi – scrive ancora il sig. Bianco - abbiamo nel nostro Paese ragazzi neolaureati allo sbando, giovani disoccupati e/o precari, che inesorabilmente cercano soluzioni al proprio status occupazionale ma che difficilmente riescono a trovar via di uscita. Per questo, molti di questi hanno scelto di dare un netto STOP a questo andazzo della politica, rovesciandone la situazione attraverso le urne.

Tra questi ci sono esodati, persone con pensioni da povertà, e piccoli medi imprenditori che vedono vani i propri sforzi di tener in piedi la propria attività, visto il regime fiscale cui sono sottoposti, con purtroppo disperate conseguenze annesse che ben tutti conosciamo
.

 

 

 

 

Esiste d'altra parte – prosegue il sig. Bianco - un'altra classe di persone che io definirei gli sfiorati, ovvero quelli che godono di diritti e privilegi che un cittadino medio può solo sognarsi! Non possiamo dimenticare gli evasori, grande piaga del nostro Paese, i collusi, i corruttori, e quelli che vivono insieme alla politica con le municipalizzate, concessionarie e partecipate dallo Stato. La cosiddetta "forbice" che viene a crearsi con questa rottura nel popolo, genera delle divisioni di pensiero che possono distinguersi in "quelli che vogliono un cambiamento" e "quelli che insistono sulla continuità".

 

 

 

Esiste una, da Grillo definita, "macchina infernale" che alimenta il peso delle pensioni e degli stipendi pubblici attraverso nuove tasse e debito pubblico, quest'ultimo sottoposto a degli interessi, pagati con altre tasse. Allora non è possibile sopportare tutto ciò senza star fermi e senza proporre delle alternative. Abbiamo vissuto finora con dei rappresentanti che hanno creato più scandalo che altro.

Abbiamo bisogno –
conclude il sig. Bianco - di gente propositiva, determinata e che non si pieghi alle spire della vecchia politica, perchè ora è arrivato il momento di dire basta e di cambiare. E che la primavera cominci!"


Gir: 24 ore su 24, 365 giorni all'anno, dalla Citta' di Grottaglie