TORNA ANCHE QUEST’ANNO “L’ORA DELLA TERRA”, IL MONDO MOBILITATO PER SALVARE SE’ STESSO
Di Carlo Caprino (del 06/03/2013 @ 07:09:49, in ecoGir, letto 843 volte)

Il 23 marzo alle 20.30 il mondo si spegne per un'ora: monumenti, case, uffici, città resteranno al buio per testimoniare l'impegno di cittadini, governi e organizzazioni nella lotta al cambiamento climatico e per uno stile di vita sostenibile. L'Ora della Terra è il movimento globale WWF nato per dimostrare che l'impegno e la passione di ognuno di noi può ispirare chi ci circonda e far nascere un grande cambiamento nel mondo.

È molto di più di un’azione simbolica, è un gesto continuo che porta ad azioni reali, grandi e piccole, che stanno cambiando il Pianeta sul quale viviamo. Alla sua sesta edizione, nel 2012 , le città coinvolte sono state 400 in Italia e più di 7000 in 152 paesi del mondo oltre 2 miliardi di partecipanti 154 imprese coinvolte piu’ di 4.64 milioni di visualizzazioni sul canale www.youtube/earthhour . Dalle 20:30 alle 21:30 si sono spenti luoghi simbolo, tra cui la facciata e la Cupola della Basilica di S. Pietro, il Teatro Alla Scala di Milano, piazza S. Marco a Venezia, la Torre di Pisa, Duomo, Battistero e Ponte Vecchio a Firenze, la Mole Antonelliana a Torino, i Sassi di Matera, l’Acquario di Genova e molto altro. Oltre 100 gli eventi di piazza!

 

 

 

 

Quest’anno, la domanda che dobbiamo farci è: “Cosa sei disposto a fare per combattere il cambiamento climatico, per il futuro tuo e del nostro Pianeta?” Se l’ispirazione diventa azione, se la speranza diventa energia, se “un’ora” diventa “sempre”, tutti insieme possiamo cambiare il mondo.

Aldilà delle indispensabili strategie energetiche che devono adottare organizzazioni mondiali e intere nazioni, il cambiamento parte da ciascuno di noi, anche con gesti semplici ma tutt’altro che inefficaci, perché solo promuovendo uno stile di vita che ponga al centro l’importanza del capitale naturale e sia capace di farci vivere nei limiti di un solo Pianeta, è possibile un futuro sostenibile.

 

 

 

Una nuova economia, una nuova alimentazione, un differente modo di muoversi e viaggiare, una strategia per reinventare il territorio, nuovi modi di produrre e consumare, anche ad imitazione dei cicli naturali. Queste alcune delle sfide per il futuro del Pianeta: cambiare fonti di energia, cambiare la nostra alimentazione, cambiare modo di spostarsi.

Maggiori notizie sulla iniziativa, sulle azioni da intraprendere e sulle città che sceglieranno di spegnere le loro luci per un ora il 23 marzo sono disponibili sul sito internet del WWF alla URL: https://www.wwf.it/oradellaterra/index.aspx


Gir: 24 ore su 24, 365 giorni all'anno, dalla Citta' di Grottaglie