GIR BABY: PRIMAVERA INOLTRATA, PAROLA D’ORDINE: BICICLETTE E ARIA APERTA!
Di Gessica Caramia (del 05/04/2013 @ 07:19:01, in Gir baby, letto 1036 volte)

Arriva la primavera ed è naturale pensare di far giocare i propri pargoli in ambienti aperti e non più al chiuso. Ed un modo per farlo e unirsi a loro è sicuramente facendo passeggiate con la bicicletta, attività motoria che coinvolge grandi e piccini, amata e utilizzabile ad ogni età se si considera anche il triciclo!

Consigliata da Francesco Piergianni, Presidente dell’”Associazione Grottaglie Bike”, in quest’articolo troverete delle semplici regole per aiutarvi a scegliere ed acquistare una bicicletta adatta ai vostri figli, senza perdere di vista il carattere ludico di tale attività: la bicicletta deve essere vista, almeno fino ad una certa età, come un gioco da fare insieme al genitore o con gli amici in cui la competizione non deve aver luogo.

 

 

 

Innanzitutto, dove comprarla, quanto spendere e come sceglierla? Le grandi distribuzioni sono quelle consigliabili come rapporto qualità/prezzo e in alcuni ipermercati ci sono dei reparti specifici con personale che aiuta a consigliare il modello giusto ma è pur vero che rivolgendosi ad un negozio specializzato si ha il contatto diretto con l’artigiano e un assistenza continua.

La spesa giusta è, mediamente, tra un minimo di 100 euro e un massimo di 200 euro circa e l’aspetto più importante da non dimenticare è che non abbia componenti in plastica nella meccanica (freni, leva comandi, pedivella, manubrio, ecc.) per chiari motivi di sicurezza. Le rotelle sono importanti e ovviamente necessarie quando il bimbo è molto piccolo ed iniziarle a togliere verso i 4 anni svitandone solo una in modo che impari a mantenere l’equilibrio in modo graduale.

Le dimensioni non devono essere scelte in base al peso ma in base al cavallo e alla lunghezza delle braccia: se è piccola, si farà male alle ginocchia, se è grande, subirà degli stiramenti alle articolazioni.

 

 

 

 

Il cambio delle marce, nelle bici per bambini, non è necessario; invece, per legge, devono avere i catarifrangenti (e luce) nella parte anteriore di colore bianco, posteriore (e luce) di colore rosso, e sulle ruote (color ambra). Evitare di acquistare le bici con i cestini davanti perché, se troppo pesanti, potrebbero dare problemi di equilibrio.

Se la bici viene usata per recarsi a scuola, si possono acquistare dei piccoli carretti da posizionare dietro e trainarli in modo da non avere disequilibri nella pedalata.

Come vestirli? Proteggerli? Il casco senza dubbio. Obbligatorio. Poi, gomitiere,ginocchiere e guantini. L’abbigliamento deve essere comodo, non ingombrante e non deve mai avere contatto con l’ingranaggio (si vendono delle apposite pinze ideate per mantenere ferma la parte bassa dei pantaloni e aumentare la visibilità in quanto hanno delle fasce riflettenti).

Queste stesse regole possono essere applicate per l’acquisto di una bicicletta da passeggio per i genitori con la sola differenza del costo che, a ragion veduta, aumenta.


Gir: 24 ore su 24, 365 giorni all'anno, dalla Citta' di Grottaglie