Comunicato Stampa Sud in Movimento: Rigetto Cave di Fantiano
Di Staff (del 18/04/2007 @ 14:54:02, in Politica, letto 1921 volte)

Pubblichiamo un Comunicato ufficiale SUD IN MOVIMENTO

 

Iniziamo col dire che oramai le supposizioni e congetture sono fuori e che ci scusiamo con tutti per la probabile impossibilità a realizzare “La Notte dei Briganti” Autorizzazioni promesse, possibili fondi utilizzabili, discorsi da grandi amici e predisposizioni a fare il possibile per trovare i mezzi, ed improvvisamente più nulla! Prima del famoso consiglio comunale del 12 aprile 2007, dove l’imparzialità del Sud in Movimento è stata addirittura lodata, sono stati promessi dai consiglieri comunali la più completa disponibilità a rinviare di pochi giorni l’avvio dei lavori alle Cave di Fantiano, questo perché era iniziata (si fa per dire) una collaborazione vantaggiosa tra Comune e Sud in Movimento per migliorare la condizione sulla questione dei disabili e delle barriere architettoniche. È di tutta evidenza, che il sentiero prescelto era quello del quieto vivere, quando però, quella sera, e i giorni precedenti all’evento, TUTTO IL SUD IN MOVIMENTO ha deciso di iniziare una lotta affinché il discorso riperimetrazione e terzo lotto non fossero possibili, l’equilibrio che credevano d’aver creato (così come sono riusciti a fare con altre associazioni presenti sul territorio) si è rotto.

Partiamo dal presupposto che al giorno d’oggi la parola d’un assessore valga, figuriamoci quella di due, premesso anche che gli assessori all’Urbanistica e ai Lavori Pubblici (Donatelli e Orlando) avrebbero consegnato i cantieri di sistemazione delle Cave il 15 maggio 2007, va detto che in un incontro avvenuto presso la casa comunale, i predetti assessori, garantirono la concessione delle Cave per il 2 giugno 2007 per “La Notte dei Briganti”, con addirittura la richiesta di poter presentare al pubblico il progetto della ristrutturazione. Orbene, stranamente, ma visti gli avvenimenti forse non troppo, le autorizzazioni di colpo non possono più essere concesse, a causa di una circolare relativa alla sicurezza sui cantieri.

A questo punto ci chiediamo prima della circolare la sensibilità su questo tema, esisteva? e se la risposta è si, perché aspettare una circolare? Questa vicenda attiene certamente a quel fenomeno di democrazia reale di cui si è parlato domenica 15 aprile all’incontro pubblico che SUD IN MOVIMENTO ha tenuto con i cittadini.

La questione adesso non è perché ora non ci concedono le cave per l’evento, che da quanto riferito personalmente dall’assessore Orlando recatosi nella sede del movimento (lunedì 16 aprile) per comunicare dell’invio del suo rigetto, con la premura di chi personalmente si dispiace dell’accaduto, ma perché prima del rigetto non ha convocato l’associazione presso la casa comunale per comunicare il fatto in veste istituzionale, così come fatto da lui e da altri per altre questioni? E quindi l’impegno precedente a rinviare l’inizio dei lavori come mai ora non può essere più mantenuto? A questo punto, dato che un po’ ce lo aspettavamo, ci toccherà trovare una soluzione a tutti i problemi che la “parola” degli assessori ha generato.

L’associazione, infatti, ha predisposto i progetti cartacei e iniziato la diffusione pubblicitaria, la selezione di gruppi e artisti oltre che il materiale tecnico per la realizzazione dell’evento. Alla luce di tutto questo, ringraziamo per la gentile revoca, fatta oralmente, e in attesa della comunicazione ufficiale rivolgiamo agli amministratori e al sindaco, un grazie particolare per tutto l’impegno profuso al fine di sostenere e incentivare l’operato delle associazioni che operano sul territorio, in modo particolare nei confronti del SUD IN MOVIMENTO.

Pubblichiamo un Comunicato ufficiale SUD IN MOVIMENTO

Gir: 24 ore su 24, 365 giorni all'anno, dalla Citta' di Grottaglie