DUPLICE OMICIDIO E SUICIDIO A SANNICANDRO, BARI: PADRE UCCIDE FIGLIA E MOGLIE, LEI VICESINDACO
Di Redazione (del 04/05/2013 @ 10:07:49, in Puglia, letto 933 volte)
Tre persone di un nucleo familiare - madre, padre e figlia - sono morte e il figlio e' in gravi condizioni, dopo che uno di loro - pare il padre - ha sparato agli altri tre e poi si e' suicidato. E' avvenuto a Sannicandro di Bari. Sul posto i carabinieri del Nucleo investigativo del comando provinciale di Bari.

La tragedia familiare è avvenuta nelle prime ore della notte in una villetta alla periferia di Sannicandro di Bari. Madre, figlia e figlio sono stati colpiti con proiettili di pistola alla testa, il padre è stato trovato annegato nella piscina della villetta. Il figlio è ricoverato in gravi condizioni nel Policlinico di Bari. Secondo l'ipotesi fatta dai carabinieri sulla base degli accertamenti compiuti sinora, il capofamiglia ha sparato a moglie e figlia, e successivamente al figlio al suo rientro a casa, e si è poi annegato nella piscina.

 

 

Protagonista della tragedia è la famiglia del vicesindaco di Sannicandro, piccolo comune di circa 10.000 abitanti a una ventina di chilometri da Bari: la donna 55 anni, era stata eletta il 26 giugno 2012 con una lista civica e poi nominata vicesindaco e assessore. Secondo la ricostruzione fatta dai carabinieri sulla base delle prime indagini, il capofamiglia - il farmacista 55 anni - avrebbe ucciso con un'arma che egli deteneva legalmente la moglie, trovata morta in camera da letto, e la figlia, 19 anni.

 

 

La famiglia avrebbe festeggiato stasera i 20 anni della ragazza in una grande festa organizzata nella villa dove la madre, il padre e la stessa figlia sono morti nella tarda serata di ieri in quello che gli investigatori ritengono sia stato un omicidio-suicidio. La ragazza avrebbe compiuto gli anni lunedì prossimo, 6 maggio, ma la festa, con circa 70 invitati, era stata organizzata per oggi.

Gir: 24 ore su 24, 365 giorni all'anno, dalla Citta' di Grottaglie