A BARI PRESENTATO IL NUOVO MANIFESTO DELL’ACQUA E DEGLI ALTRI BENI COMUNI
Di Redazione (del 21/05/2013 @ 07:40:45, in ecoGir, letto 957 volte)

A due anni dal Referendum, attraverso il quale 27 milioni di cittadine e cittadini, nel 2011, hanno detto no alla privatizzazione dei servizi pubblici e al profitto sull’acqua, si continua a pagare il profitto sulle tariffe, gli acquedotti non sono stati resi pubblici e il diritto umano all’acqua continua a essere violato: a chi non può pagare viene staccata la fornitura idrica.

Insieme all’acqua continua la mercificazione e lo sfruttamento degli altri beni comuni per interessi privati o di parte, a danno della collettività e dell’ambiente, producendo stress ecologico, tensioni sociali e conflitti a tutti i livelli della scala spaziale
.” E’ quanto riportato in un comunicato del Comitato Pugliese“Acqua Bene Comune”, che prosegue: "Ma lo spostamento è anche e prioritariamente sul piano culturale; l’acqua e gli altri beni comuni sono passati dall’essere considerati risorse vitali e/o collettive a risorse prioritariamente economiche, soggette alle regole del mercato e al principio del potere d’acquisto.

E’ arrivato il momento di recuperare il significato originale della parola economia: oikos, dal greco: “il luogo della vita”, “l’abitato”, “la casa” e “nomos”, le regole, vale a dire le “regole della casa”, ovvero della Terra. Questo significa immaginare un governo dell’acqua e dei beni comuni che, a tutti i gradi della scala spaziale, metta al centro il territorio, la democrazia e la cittadinanza attraverso la partecipazione diretta nelle scelte
.

 

 

 

 

Così, per la prima volta in Italia - a 10 anni dal primo Manifesto dell'Acqua e a Bari, città sede del più grande acquedotto d’Europa - Riccardo Petrella presenta “Il Nuovo Manifesto dell’Acqua e degli altri Beni Comuni”, martedì 21 maggio 2013, alle ore 17.00, nell’Aula Magna della Facoltà di Economia (Via Camillo Rosalba, 53).

 

 

La Conferenza - organizzata da Indirizzo di Geografia Economica della Scuola di Dottorato di Ricerca in Storia, Scienza, Popolazione e Territorio; Associazione Italiana Insegnanti di Geografia – Puglia; Comitato pugliese “Acqua Bene Comune”; Contratto Mondiale sull’Acqua; Missionari Comboniani, Rete dei Comitati per i Beni Comuni – si svolgerà secondo il seguente programma:

Saluti:
Prof. Giulio Fenicia, Direttore del Dipartimento di Scienze Economiche e Metodi Matematici
Prof. Vittorio Dell’Atti, Direttore del Dipartimento di Studi Aziendali e Giusprivatistici

Introduzione:
Prof. Maria Fiori, Coordinatore Indirizzo di Geografia Economica della Scuola di Dottorato di Ricerca in Storia, Scienza, Popolazione e Territorio

Relatori:
Prof. Riccardo Petrella, Università di Lovanio (Belgio) e Presidente dello IERPE, Institut Européen de Recherche sur la Politique de l’Eau (Bruxelles)
Padre Ottavio Raimondo, Missionario Comboniano e fondatore della Editrice Missionaria Italiana
Federico Cuscito, Comitato pugliese “Acqua Bene Comune” – Forum Italiano dei Movimenti per l’Acqua

Sarà possibile seguire la conferenza in streaming sul sito di Radio LuogoComune, media partner dell’evento, al seguente link www.radioluogocomune.com.

Video spot: http://www.youtube.com/watch?v=XjmEmc9ffGU&feature=youtu.be"


Gir: 24 ore su 24, 365 giorni all'anno, dalla Citta' di Grottaglie