IL 3 E IL 4 AGOSTO 2013 LA 4a EDIZIONE DI VINO E' MUSICA NEL QUARTIERE DELLE CERAMICHE A GROTTAGLIE
Di Redazione (del 21/05/2013 @ 15:03:27, in Media Partner, letto 1183 volte)
Fabrizio Nardoni
Vino è…Musica “Il cammino dell’arte, l’incontro dei sapori”, l’appuntamento ad hoc per assaporare i vini pugliesi tra installazioni di arte e percorsi enoculturali raddoppia.

L’evento, promosso e finanziato dall’Area Politiche per lo Sviluppo Rurale della Regione Puglia, si terrà il 3 e 4 agosto nel suggestivo quartiere delle Ceramiche di Grottaglie (TA), che anche quest’anno è pronto ad attendere migliaia di turisti, appassionati e curiosi, che potranno gustare, tra itinerari inediti e diversificati, i migliori vini abbinati ai sapori made in Puglia. "In California - dichiara Fabrizio Nardoni, Assessore regionale alle risorse agroalimentari - "si sperimenta ormai da molti anni la wine-music connection: una sorta di esperienza sensoriale che abbina la musica alla degustazione del vino. Ma gli americani, si sa, in questo non possono insegnare. Perché la dionisiaca passione dei popoli del Mediterraneo per questi due piaceri è molto più antica dell’enologia moderna. Lo sanno bene gli organizzatori di Vino è…musica che a Grottaglie ormai da alcuni anni e con sempre maggiore consenso non solo abbinano il calice agli spartiti, ma costruiscono un percorso dei sensi tra le bellezze e le suggestioni di uno dei centri storici più caratteristici della nostra regione.

Così sostenere questa iniziativa
– continua Nardoni - non è altro che assecondare un istinto, una tradizione, una cultura, che è nostra e che andrebbe adeguatamente riscoperta, rivalorizzata e riconosciuta come valore addirittura sociale e umano.

Perché è in luoghi come questi che si fa comunità: nel senso di un insieme che torna a riconoscersi sotto l’egida di uguali valori, tradizioni e difese comuni. Terra alla terra: tra le ceramiche di pregio, i vitigni e le produzioni autoctone e le pietre del centro storico. Ma non solo, perché il riconoscersi comunità significa anche guardarsi intorno e riscoprire ad esempio una eccellenza che in questi ultimi mesi ha conosciuto momenti di appannamento e che invece è opportuno venga giustamente rivalutata: come la cozza tarantina. Mito ma anche economie che questa bella iniziativa sa far suonare all’unisono."


E proprio in questa ottica che Via Crispi, la strada che accoglie le storiche botteghe di ceramica sarà arricchita da stand artigianali ed enogastronomici e da perfomance artistiche. Il vino autoctono pugliese, come il primitivo e il negroamaro, sarà il principe dei percorsi di degustazione, insieme ai prodotti caseari e ai salumi e, per chi ama la cucina mediterranea, i ristoranti della città proporranno i piatti simbolo della tradizione pugliese. Ma non finisce qui.

Tante le novità che la quarta edizione dell’atteso evento pugliese ha in programma. Con il patrocinio di Enoteca Italiana, l’ente nazionale vini, sarà possibile conoscere da vicino il mondo del vino con dei mini corsi creati ad hoc e poi l’istituzione del I Premio Vino è…Musica legato alle migliori eccellenze presentate durante la manifestazione. La selezione avverrà grazie alla collaborazione di Radici Wines, l’associazione che da anni si occupa della promozione dei vini autoctoni del sud a livello nazionale ed internazionale.

L’evento, inoltre, ospiterà la cooperativa Mytilus Tarenti, una realtà di trenta cooperative che si sono riunite per produrre a Taranto la storica “cozza tarantina”. Sarà per i visitatori un’occasione unica per conoscere e degustare il prodotto simbolo della provincia Jonica, avendo tutte le informazioni su qualità ed autenticità.

Sempre più ricco poi sarà il cast che andrà a formare gli itinerari artistici. Giovani promesse si confronteranno attraverso le loro performance: fotografia, pittura, estemporanee. Ma soprattutto musica, quella live, in acustico, autoprodotta, delle migliori band del panorama musicale pugliese.

E come ogni anno, le grandi mostre di cultura fittile grottagliese organizzate all’interno di Casa Vestita. L’esposizione di quest’anno sarà intitolata “Cotture, ceramica da fuoco in Puglia”, un viaggio attraverso le diverse forme ceramiche utilizzate nel corso dei secoli per la cottura degli alimenti. Nell’ambito della mostra sarà possibile visitare la chiesetta rupestre con i suoi affreschi databili tra il XII e XIV secolo.

Una serie di eventi collaterali, inoltre, offrirà la possibilità di passare una piacevole vacanza: gli itinerari della green road tra le cento masserie, visita al museo del primitivo, escursioni nelle gravine, pesca turistica nel golfo di Taranto e tanto altro.

Insomma davvero ricco l’evento promosso dall’Associazione Intersezioni e organizzato da Qiblì e Gir&Grafica con il patrocinio di Enoteca Italiana e il contributo di Gal Colline Joniche.

Un evento ideale per chi vuole vivere un’entusiasmante esperienza tra enogastronomia, arte, cultura e spettacolo in una terra ricca di storia e tradizioni e che, con un piccolo ticket, permetterà al visitatore di passare due serate d’estate in uno degli angoli più belli della Puglia, a pochi chilometri dal mare.

Per informazioni è possibile telefonare al numero 328.4273428, mandare una mail a organizzazione@vinoemusica.it oppure visitare le pagine:
Web: www.vinoemusica.it
Facebook: http://www.facebook.com/vinoemusica
Twitter: https://twitter.com/#!/VinoeMusica
Skype: vinoemusica

Gir: 24 ore su 24, 365 giorni all'anno, dalla Citta' di Grottaglie