LETTERA APERTA DI COSIMO ROMANO AI CITTADINI DI GROTTAGLIE: "VI SPIEGO LE MIE SCELTE"
Di Redazione (del 10/06/2013 @ 14:20:27, in Lettere, letto 1793 volte)
Gir Grottaglie in rete LE DIMISSIONI | LA NOMINA A COMMISSARIO DELL'UDC | LA ROTTURA DOPO LE ELEZIONI | ALLE REGIONALI

Concisa, schietta e a tratti anche un po' malinconica è la lettera aperta scritta da Cosimo Romano, già COMMISSARIO dell'UDC grottagliese, ai tempi della campagna elettorale 2011, quella che vide eleggere Ciro Alabrese a Sindaco della città di Grottaglie.

Sono proprio questi due argomenti l'oggetto principale della lettera aperta di Romano.

"Sono passati due anni dall'insediamento del Sindaco Ciro Alabrese, ed io, che in questi giorni mi sono dimesso dalle cariche del partito dell'Unione di Centro, sento il bisogno di spiegare e motivare le mie scelte passate, presenti e future.

Intanto bisogna ricordare quanto sia stata importante e determinante l'ultima firma apposta all'accordo programmatico della coalizione “GrottaglieOltre” il 19/02/2011, firma che ha tolto le castagne dal fuoco delle primarie di sinistra poi svoltesi il 28 febbraio e che hanno visto vincitore il candidato sindaco Enzo La Corte.

Io e Maurizio Stefani abbiamo rinunciato all'ipotesi del Terzo Polo suggerita dall'allora sindaco Dott. Raffaele Bagnardi.

 

 


L'Udc era stata all'opposizione per dieci anni alle amministrazioni di centro sinistra, ed io democristiano eletto per la prima volta nel 1988 a consigliere comunale insieme a Michele Santoro, ho avuto la responsabilità della scelta che comunque sarebbe stata ed è stata determinante insieme ad altre concause.

Uomo di partito ho scelto anche secondo quella disciplina che vedeva l'On. Tarantino Giuseppe quale presidente del Consiglio Provinciale di Taranto, ed il Dott. Scalera, assessore provinciale del Dott. Florido, già Presidente della Provincia.

Come è andata lo sanno tutti i cittadini, ma anche in provincia, ho lavorato per il miglior risultato ed oggi il sindaco è seduto sulla sua poltrona, grazie ad un risultato eccezionale di tutti i miei candidati nella lista.

Il risultato elettorale ha dimostrato che era tempo di cambiare, che il Pd non meritava nè merita più di governare o meglio di galleggiare senza risolvere, ma aggravando le problematiche della mia città.

Il Sindaco per due volte non ha voluto il personale coinvolgimento del sottoscritto, nel governo della città, di questo l'ho ringraziato e ho promesso che lo seguirò nell'attività amministrativa per cercare di migliorare le condizioni del mio paese.

Confesso che insieme al mio segretario provinciale, ho sbagliato la scelta e chiedo venia a tutti i miei elettori che per me anche forzando il loro orientamento ideologico hanno votato per questo sindaco.

L'opposizione è troppo frastagliata e per il bene di tutti bisognerebbe abbandonare i personalismi, che purtroppo non consentono rappresentanze più alte e migliori per Grottaglie, a cominciare dalle prossime elezioni regionali.

 

 


I risultati ottenuti da questo sindaco sino ad ora sono sotto gli occhi di tutti , mi auguro che si possa migliorare, ma la città saprà giudicarlo, come il mio professore d'italiano e latino Prof. Stea Francesco lo giudicò nelle scuole medie, circostanze che ho conosciuto dopo le elezioni comunali.

Continuo a lavorare per la Res Pubblica e mi impegno, se ci saranno le condizioni, a farlo in prima persona dando appuntamento ai cittadini alle prossime elezioni comunali.

Cosimo Romano"

Gir: 24 ore su 24, 365 giorni all'anno, dalla Citta' di Grottaglie