C. PIGNATELLI: "EVENTI ESTIVI? TROPPE SOVRAPPOSIZIONI, DA NIENTE-NIENTE A TANTA-TANTA!"
Di Redazione (del 03/07/2013 @ 11:23:34, in Lettere, letto 1320 volte)

L’estate è oramai arrivata, e con lei progetti i vacanze (per chi potrà permettersele…) ed almeno la speranza di passare qualche ora di svago o di intrattenimento con spettacoli, eventi culturali, mostre e quanto altro dovrebbe animare le giornate di una Città d’arte che vorrebbe puntare sul turismo.

A questo proposito il sig. Ciro Pignatelli ci manda una email, esprimendo il suo rammarico per alcuni aspetti che caratterizzano proprio la programmazione di questi eventi. “Vi scrivo per esprimere una mia perplessità e condividerla con i lettori di GIR, non foss’altro che per capire se sono io che ho pretese assurde oppure ragiono in base a logica e buon senso.

Questo fine settimana a Grottaglie si terranno almeno un paio di eventi culturali, e di questo non posso che essere contento. Lo sono un po’ meno quando scopro che alcuni di questi si svolgeranno non solo lo stesso giorno e la stessa ora, ma addirittura nello stesso luogo, ovvero il castello episcopio.

Dopo settimane di “deserto” ora addirittura una “alluvione” di incontri, conferenze, presentazioni e dibattiti… davvero troppa grazia o – come si dice dalle nostre parti: “Da niente-niente a tanta-tanta”!

 

 

 

Si invocano spesso “cabine di regia” per coordinare eventi complessi e operazioni impegnative – nota il sig. Pignatelli – ma non credo che il cartellone di eventi grottagliese sia tale da richiedere un intervento della Protezione Civile o una supervisione di un project manager internazionale; forse basterebbe un po’ di buon senso e di attenzione per evitare accavallamenti e distribuire meglio occasioni e offerte, in modo da evitare ai potenziali fruitori anche l’antipatico obbligo di dover scegliere a cosa rinunciare.

 

 

 

Ovviamente l’iniziativa privata è libera, e nessuno vuole impastoiarla o limitarla, ma quando si tratta di rilasciare permessi e autorizzazioni – a maggior ragione di eventi che si svolgono in strutture pubbliche – forse basterebbe far presente che lo stesso giorno e alla stessa ora ci sarà un altro evento, poi uno è libero di confermare la data o spostarla.

Non so se questo avvenga o meno, so di certo che anni fa addirittura ci furono ben tre eventi in contemporanea a Grottaglie: i festeggiamenti in onore di San Francesco De Geronimo, una sagra organizzata da una associazione privata ed una kermesse organizzata da un movimento politico-culturale; nessuno sapeva degli altri? Nessuno ha consigliato di mettersi d’accordo per spostare uno degli eventi, anche per evitare che gli addetti all’ordine pubblico dovessero farsi in quattro tra situazioni così impegnative? Non lo so, e non so neppure se mi piacerebbe saperlo.

Spero solo –
conclude ironicamente il sig. Pignatelli – che alla prossima serata di “Musica Mundi” non vengano invitati i Rolling Stones, qualcuno sarebbe capace di organizzare in contemporanea un “Benigni legge Dante” in piazza Regina Margherita e d a me seccherebbe molto dover scegliere.”


Gir: 24 ore su 24, 365 giorni all'anno, dalla Citta' di Grottaglie