VINO E’ MUSICA 2013: LA COOPERATIVA PRUVAS E L’ARTISTA VALERIO MANISI
Di Redazione (del 26/07/2013 @ 07:35:03, in Media Partner, letto 1139 volte)

La Cooperativa PRUVAS fu fondata nel 1956, quando alcuni agricoltori di Grottaglie, guidati dal Senatore Gaspare Pignatelli, decisero di unirsi per qualificare i propri prodotti. Oggi i soci che ne fanno parte sono oltre 600. I produttori agricoli associati alla Cooperativa, vantano una tradizione assai antica: il legame con la struttura sociale ha consentito di dare alle loro produzioni la personalità ed il giusto riconoscimento qualitativo che meritano.

Ai prodotti autoctoni, dalle spiccate e tipiche caratteristiche, sono stati affiancati nel tempo altri, anch'essi pregiati, che si sono perfettamente ambientati al clima, e che esprimono completamente le proprie particolarità,consentendo alla Cooperativa di offrire una gamma di prodotti varia e di qualità. La gamma di vini si presenta varia ed interessante. può soddisfare chi apprezza con piacere la novità e certamente non delude l'intenditore più attento e severo: il tutto arricchito da una presentazione gradevole ed originale.

La lavorazione delle uve e delle olive è orientata a conservare ed esaltare le loro caratteristiche in modo da incontrare facilmente il gusto del consumatore, interpretando una filosofia produttiva che si tramanda negli anni, ancorata ad una collaudata tradizione, ma attenta al nuovo e all'evoluzione nel gusto.

La gamma di vini e degli oli si presenta varia ed interessante. può soddisfare chi apprezza con piacere la novità e certamente non delude l'intenditore più attento e severo: il tutto arricchito da una presentazione gradevole ed originale.

segui su: www.pruvas.it/

 

 

 

 

Valerio Manisi nasce nel 1985 a Grottaglie, un paese situato nell’alto Salento in provincia di Taranto, “nel sud del sud dei santi” come il suo conterraneo Carmelo Bene definiva quelle terre. Sin da bambino dimostra delle svariate doti artistiche. Iniziando con le recite scolastiche, da quando frequentava le elementari, cresce sempre più la passione per il Teatro… tanto da ritenerlo egli stesso “Amore” il sentimento che prova verso quest’arte.

Distintosi sin dalla tenera età per la sua bravura recitativa, per la spontaneità e l’improvvisazione (stravolgendo spesso i copioni) non lascerà mai più le tavole del palcoscenico. Nel frattempo si occupa di un’altra sua grande passione: il disegno fumettistico. Frequenta corsi e scuole per la specializzazione fumettistica e per l’animazione. Prima l’Istituto Statale d’Arte di Grottaglie, dove si diploma in “Arti Grafiche e dell’incisione”, poi a Milano al Politecnico (l’attuale Fondazione Milano) nella sede “Cinema e Televisione” sezione “Cartoni Animati”. Acquisisce qui nozioni di soggettista, sceneggiatore e regista. La passione per il disegno gli permetterà di collaborare con diverse testate giornalistiche, con vignette satiriche e strisce autoconclusive a fumetti… fino a partecipare alle selezioni per l’Accademia Disney.

Partecipa a diverse iniziative, realizza dei cortometraggi tra i quali alcuni interamente suoi, dal soggetto alla realizzazione finale… trascinato sempre dalla passione per i cartoni della Disney, i personaggi della Warner e svariati generi di fumetti italiani (tipo Lupo Alberto e Rat-Man) ed internazionali che tutt’ora non sono mai assenti nella sua vita. Conclusi gli studi a Milano, torna a Grottaglie per dedicarsi ancora, interamente ed intensamente all’attività teatrale.

Legge da sempre con avidità libri di ogni genere, soprattutto storici e teatrali. Studia per suo conto la storia dei grandi personaggi del panorama italiano, primo tra tutti il grande Eduardo De Filippo, per continuare con Totò, Carmelo Bene, Scarpetta, Viviani, Goldoni, Moliere, Shakespeare, Fò, Pirandello ecc. Nel 2008 fonda la Compagnia del Teatro Jonico Salentino ed insieme ad esso rifonda il gruppo di world music Pizzicati int’allù Core - Canzoniere Jonico Salentino spinto dalla passione per la musica popolare tramandatogli dal nonno materno che gl’insegna fin da bambino a suonare la fisarmonica.

Il 27 dicembre 2008, al Teatro Monticello di Grottaglie, inaugura la Compagnia Teatrale con la messa in scena della sua prima commedia in tre atti “Ccè nì sé tu?”. Contemporaneamente fa parte di altre compagnia teatrali locali.

 

 

 

Nel 2009 continua in Teatro l’esperienza di “Ccè nì sé tu?” con grande successo di critica e pubblico. Tanto che le riprese verranno poi mandate in televisione nel periodo della festività di San Ciro, santo patrono di Grottaglie. Nell’estate del 2010, l’avventura musicale dei “Pizzicati int’allù Core”, lo porta ad essere protagonista, insieme al gruppo, del “…grande evento del grande Salento…”, il “Pizzicati Sotto le Stelle – Folk Fest” alle Cave di Fantiano di Grottaglie dove oltre 6000 spettatori assistono al grande concerto.

Ad ottobre del 2010 si trasferisce a Roma dove affronta studi professionali e di alta formazione teatrale per un completamento e raffinamento artistico. Nel marzo del 2011 li viene affidata l’assistenza alla regia ed una interpretazione nello spettacolo “Un uomo dolente” di Antonio Nobili in scena a Roma; sempre nello stesso mese debutta con una sua nuova scrittura, una commedia dedicata al Teatro intitolata “Il Teatro Vale per 2!”. Commedia in 2 atti che interpreta con l’attore napoletano Valerio Di Tella.

Con quest’opera affronterà il suo primo tour nazionale, portandola nei teatri della Puglia, di Roma, Milano e Napoli. Molti articoli vengono dedicati, tra i quali uno pubblicato su “ilRoma”, storico quotidiano del 1862 oggi in vendita nella regione Lazio e Campania, poi su Teatro.org, su TeatroCult ecc. Come gl’anni a dietro, durante la stagione estiva, è impegnato nel tour con il suo gruppo “Pizzicati int’allù Core” con i quali il 10 agosto ottiene l’ennesimo successo con la seconda edizione del “Pizzicati Sotto le Stelle – Folk Fest”.

Nel 2012 ne ottiene la direzione artistica e l’organizzazione viene affidata alla sua compagnia teatrale. Fonda subito dopo l’Orchestra Popolare Jonico Salentina ed il “Taranta Folk Fest – Pizzicati Sotto le Stelle”. Nel novembre del 2011 partecipa alla messa in scena dello spettacolo “Terroni – centocinquant’anni di menzogne” tratto dal best-seller di successo di Pino Aprile, scritto e diretto da Roberto D’Alessandro, noto autore e regista calabrese formato nel laboratorio teatrale di Gigi Proietti. Lo affianca nelle musiche, essendo uno spettacolo di Teatro/Canzone, con il suo gruppo “Pizzicati int’allù Core” mettendo in scena pezzi di musica popolare e pezzi riarrangiati di E. Bennato, Modugno ecc…

Attualmente è impegnato nel tour con lo spettacolo “Il Teatro Vale per 2!” (che compie il suo prima anno) e nell’organizzazione della 3° Edizione del “Taranta Folk Fest – Pizzicati Sotto le Stelle” che avrà luogo il 10 agosto 2012 alla Cave di Fantiano in Grottaglie. Inoltre si prepara ad affrontare 3 nuovi lavori teatrali (tra i quali un suo nuovo testo inedito) ed in contemporanea un laboratorio di Teatro…

segui su: www.valeriomanisi.it


Gir: 24 ore su 24, 365 giorni all'anno, dalla Citta' di Grottaglie