VINO E’ MUSICA 2013: L’AZIENDA “VIGNE MONACHE” E GLI ARTISTI “LEITMOTIV”
Di Redazione (del 29/07/2013 @ 07:06:11, in Media Partner, letto 927 volte)

L’azienda Vigne Monache utilizza per i suoi vini solo uve di rinomati vigneti prevalentemente autoctoni, provenienti dai vigneti di proprietà della famiglia Nigro. Le uve, selezionate e raccolte rigorosamente a mano, vengono lavorate e trasformate in vino direttamente ed esclusivamente nella cantina dell’azienda attraverso l’impiego di moderne tecniche di vinificazione e di attrezzature all’avanguardia.

Ai vini viene, quindi, concesso tutto il tempo di cui abbisognano sino all’affinamento in acciaio e all’imbottigliamento, nella ricerca costante di un’assoluta qualità. La fertilità del terreno, la salubrità del clima, la bontà delle tecniche di coltivazione e la lavorazione, la passione antica e sempre nuova della famiglia Nigro per la viticoltura conferiscono pregio e qualità alla produzione vinicola dell’azienda Vigne Monache.

Tra i suoi vini, “Cottabo”, “Assiade”, “Reis”, “Anima Rosa”, il “SerVite” è un omaggio alla storia del territorio, in particolare alle monache servite del monastero dello Spirito Santo di Manduria, eponime della contrda nonchè dell’azienda; è un elogio della Vite, pianta che da innumerevoli secoli inebria uomini e Dei con il suo nettare, ed infine un invito, a garanzia di qualità, a servire e a gustare la pregiata bevanda.

segui su: www.vignemonache.it

 

 

 

 

I Leitmotiv si formano nel 2001. Della formazione fanno attualmente parte Giorgio Consoli (voce), Giuseppe Soloperto (basso), Dino Semeraro (batteria) e Natty Lomartire (chitarra), mentre Giovanni Sileno (chitarra e piano) ha lasciato la band nel 2011 dopo aver partecipato ai primi due album della band.

I Leitmotiv vengono dalla Puglia e ne trasportano calore e poesia, ma sembrano avere la cittadinanza in tutta Europa per la straordinaria vitalità con cui intrecciano stili e culture in una formula musicale eccentrica. Inglese, francese, italiano, rock, folk, pop. Canzoni teatrali, schizofreniche e cariche di un'espressività assolutamente imprevedibile.

Dopo alcuni cambi di formazione e alcuni anni di concerti nel 2007 la band entra in studio per lavorare al disco d’esordio “L’audace bianco sporca il resto”, che viene pubblicato alla fine del 2008 dall’etichetta bolognese La Fabbrica con distribuzione CNI Music e con la produzione artistica di Amerigo Verardi. Il disco riscuote ottimi giudizi da parte di pubblico e critica, destando interesse per la complessità e la carica innovativa dell'opera, diventando “disco della settimana” sulla trasmissione di Radio Rai 2 Caterpillar.

Il tour dell’album supera le novanta tappe in un anno (2008/2009), uscendo anche dai confini nazionali. I Leitmotiv vengono infatti scelti per rappresentare la musica indipendente italiana al Monkey Week Festival a Siviglia (Spagna), e alla BJCEM - Biennale dei Giovani Artisti dell'Europa e del Mediterraneo, a Skopje (Macedonia). Nell'autunno del 2009 i Leitmotiv si fermano per lavorare al secondo capitolo della propria carriera, accompagnati ancora una volta da Amerigo Verardi nelle vesti di produttore artistico.

Il disco viene concepito e registrato nell’arco di pochi mesi per precisa volontà della band, dando vita ad un lavoro in cui le canzoni hanno un'omogeneità naturale ed un piglio unico e più diretto. La musica dei Leitmotiv acquisisce colori ancora più netti, piazzandosi all'incrocio tra l'art rock, il folk alternativo ed un post-punk con un'evidente e personalissima matrice mediterranea, un mix di sonorità che convince anche il prestigioso Arè Rock Festival di Tirana ad ospitare la band sul proprio palco nell’estate del 2010.

“Psychobabele” viene prodotto dalla neonata etichetta Pelagonia Dischi e distribuito da febbraio 2011 in tutti i negozi di dischi da Audioglobe, seguito ancora una volta da una lunga serie di concerti. Dopo questo tour i Leitmotiv decidono di dare una nuova veste al loro live, riproponendo così in una dimensione più acustica i brani dei loro due album: ne nasce l'intenso “Lamaravilla tour 2011/12”.

Cinquanta date sparse per la penisola, su tutte da ricordare la partecipazione al Medimex di Bari del Novembre 2011, con line up ed arrangiamenti rinnovati. Ad inizio 2012 la band inizia inoltre a lavorare al nuovo disco “A tremulaterra”, che vedrà la luce ad ottobre 2012 per Pelagonia Dischi.

segui su: www.leitmotivonline.net

 

 


Gir: 24 ore su 24, 365 giorni all'anno, dalla Citta' di Grottaglie