ADOTTATO IL PIANO PAESAGGISTICO TERRITORIALE REGIONALE
Di Redazione (del 28/08/2013 @ 15:15:55, in Ambiente, letto 1169 volte)

Adottato, con la delibera n.1435/2013 della Giunta Regionale, il nuovo Piano Paesaggistico Territoriale Regionale (PPTR) adeguato al Codice dei beni culturali e del paesaggio. Il provvedimento è pubblicato nel bollettino ufficiale regionale n.108 del 6 agosto 2013.

"Chiarisco che l'Amministrazione Comunale e tutti i portatori di interesse potranno effettuare le osservazioni al nuovo PPTR entro e non oltre il 05 ottobre 2013 e non entro il 05 settembre 2013 come riportato erroneamente da alcuni organi di stampa e così come ribadito in più battute dall'Assessore Regionale A.Barbanente; evidentemente il tempo a disposizione non è moltissimo è sarebbe auspicabile una proroga ai termini fissati per la formulazione delle osservazioni" afferma l'Assessore del Comune di Grottaglie con delega all'Urbanistica e all'Ambito di Raccolta Ottimale dei Rifiuti, Giammarco LUPO, anche in risposta al consigliere comunale Francesco Donatelli e aggiunge:

 

 

"Il territorio Comunale Grottagliese è interessato praticamente da tutte le tre strutture definite dal PPTR (Idrogeomorfologica, Ecosistemica e Ambientale, Antropica e Storico-Culturale) a loro volta articolate in ulteriori sei componenti ciascuna delle quali soggette a specifica disciplina. Diviene necessario effettuare un confronto sul territorio al fine di trasferire alla Regione le necessità locali in termini di tutela e conservazione dei valori ambientali; il lavoro da fare è quindi davvero importante. In questo ritengo fondamentale il contributo che la II Commissione Consiliare potrà fornire". A questo l'Assessore Giammarco LUPO aggiunge: "Peraltro il nuovo PPTR adottato investe in maniera significativa anche il redigendo Piano Comunale dei Tratturi di Grottaglie che, sebbene in dirittura d'arrivo, dovrà essere rivisto per essere reso coerente con le nuove prescrizioni introdotte dal PPTR e per potere così avviare sullo stesso il procedimento di verifica di assoggettabilità a VAS".

 

 

AMBITO DI RACCOLTA OTTIMALE DEI RIFIUTI

Continuano da parte dell'Amministrazione Comunale, del suo sindaco Ciro Alabrese, presidente dell'Ambito di Raccolta Ottimale dei Rifiuti n.4 e dell'Assessore Giammarco LUPO, con specifica delega all'ARO, i lavori relativi alla costituzione e al funzionamento dell'Ambito.

Sul tema l'Assessore Lupo afferma: "In data 09.08.2013 è stato costituito l'Ufficio Comune di Ambito che avrà sede a Grottaglie e sarà costituito da componenti che sono tutti dipendenti del nostro Comune, la Responsabile dell'Ufficio sarà la Dott.ssa A.Meo attuale Responsabile dell'Ufficio Gestioni Dirette per il Comune di Grottaglie ; inizia adesso una seconda fase che vedrà subito impegnata l'Assemblea di Ambito e l'Ufficio Comune nella definizione del Piano Unico di Raccolta Differenziata e successivamente nell'avvio del Servizio Unico". La DGR n.1435 del 02.08.2013, pubblicata sul BURP n. 108 del 06.08.2013 prevede: “di dare atto che chiunque può prendere visione degli elaborati del piano e presentare osservazioni da indirizzare al Presidente della Regione entro il termine del trentesimo giorno successivo al periodo di pubblicazione, a norma dell’art. 2 comma 4 ultima parte della L.R. 7 ottobre 2009 n.20” L’art.2, comma 4 della L.R. n.20 del 07.10.2009 prevede: ”La Giunta regionale, tenendo conto delle risultanze emerse dalla Conferenza regionale, dalla Cabina di regia e dalla Conferenza di servizi, adotta il PPTR e lo trasmette al Consiglio regionale nonché a tutti i Comuni ai fini della pubblicazione del relativo avviso all’albo pretorio e di ogni sua parte sul sito Internet della Regione Puglia per la durata di trenta giorni, durante i quali chiunque può prenderne visione e presentare osservazioni indirizzate al Presidente della Regione entro il trentesimo giorno successivo al periodo di pubblicazione”.

Questo vuol dire -
conclude l'assessore Lupo - che la scadenza è quella, appunto, dei primi giorni di ottobre 2013. Tale aspetto come già detto nel precedente comunicato era stato precisato dall’Assessore Barbanente la quale afferma: “…omissis…I comuni pugliesi, infatti, non hanno a disposizione trenta giorni per le osservazioni, ma sessanta: devono cioè provvedere alla pubblicazione all'albo pretorio per una durata di trenta giorni, decorsi i quali iniziano a decorrere gli ulteriori trenta per le osservazioni. Il termine scadrà pertanto ad inizio ottobre


Gir: 24 ore su 24, 365 giorni all'anno, dalla Citta' di Grottaglie