CONFEDERCONTRIBUENTI, “BANCHE: L'ITALIA SI RIBELLA. NASCE LA CONSULTA NAZIONALE ANTIUSURA”
Di Redazione (del 30/09/2013 @ 06:37:40, in Economia, letto 1011 volte)

Niente più silenzio di fronte allo strapotere delle banche.L'Italia delle Associazioni si è ritrovata oggi davanti alla Cassazione a Roma per chiedere giustizia, legalità e una nuova legislazione contro l'usura bancaria. Molti gli interventi che hanno descritto il malessere che colpisce comuni cittadini e   imprese. Tra i temi al centro dell'iniziativa primo fra tutti, la richiesta che Banca Italia diventi pubblica, la modifica della legge sui tassi soglia di recepimento della normativa europea sulla trasparenza bancaria e la riforma delle procedure esecutive.” Lo evidenzia il Dott Francesco Galeone, Presidente Regionale Puglia Confedercontribuenti, che in un comunicato rende noto che: ”Una delegazione composta dai presidenti di Confedercontribuenti, Antiequitalia e Delitto D'Usura è stata ricevuta dal Procuratore Generale Aggiunto della Cassazione a cui sono stati posti i temi oggetto dell'iniziativa.

Il Presidente di Confedercontribuenti. Carmelo Finocchiaro, si dichiara soddisfatto perchè da oggi parte una battaglia che coinvolge migliaia di cittadini contro le leggi ingiuste che hanno garantito alle banche di poter sopraffare i legittimi interessi d'Impresa e Famiglia
.

 

 

 

Le 28 associazioni coinvolte – prosegue il comunicato di Confedercontribuenti - al termine della manifestazione hanno dato vita Consulta Nazionale antiusura. Si parte il 24 Settembre davanti alla palazzaccio della Cassazione di Roma per porre all'attenzione dell'opinione pubblica, della stampa, della politicae delle istituzioni le tante violazioni che le banche praticano quando intrattengono rapporti di conto corrente o di prestiti con i propri clienti.

Una manifestazione con al centro richieste specifiche, vogliamo che la Banca d'Italia diventi totalmente a capitale pubblico, che si giunga ad un intervento legislativo che metta fine ai tanti casi di usura bancaria praticata dagli istituti di credito, che la magistratura penale presti maggiore attenzione ai tanti casi di superamento dei tassi soglia da parte delle banche, che sia riformata proprio le norme per la determinazione dei tassi soglia, che si metta fine alla politica del credit crunch
.

 

 

 

Ad annunciare l'iniziativa – continua il comunicato - il Presidente di Confedercontribuenti, Carmelo Finocchiaro, che insieme ad oltre una ventina di sigle di base sarà in piazza per rivendicare un nuovo rapporto fra banche - imprese e cittadini. L'iniziativa nella capitale sarà la prima di una serie di manifestazioni che saranno svolte in tutta Italia.

Il sistema bancario Italiano deve adeguarsi alle norme di trasparenza richieste dall'Unione Europea e rispettare in pieno le leggi, evitando proprio di trovare occasioni di applicazione di prassi illecite a danno del sistema produttivo italiano, informazione ed assistenza sarà precisa e meticolosa perchè tutti abbiano consapevolezza dei diritti che si hanno quando si intrattengono rapporti con la propria banca. Per ogni informazioni rivolgersi alla email confartigianato2013@libero.it


Gir: 24 ore su 24, 365 giorni all'anno, dalla Citta' di Grottaglie