UN TARANTO STANCO E CORSARO, CON UN UOMO IN MENO BATTE UN GROTTAGLIE CHE PENSA SOLO A CONTENERE
Di Redazione (del 28/10/2013 @ 09:45:26, in Sport, letto 911 volte)
Un Taranto corsaro mette in bacheca tre punti nel derby con il Grottaglie.
Una vittoria sofferta quella dei rossoblù contro un Grottaglie ingenuo e privo di concretezza sul fronte d’attacco.
La squadra di mister Del Bosco ha tenuto si il campo ma facendo esclusivamente una partita di contenimento. Poco male se il gol da recuperare però fosse proprio da parte del Grottaglie.
Quinto ko di fila per una squadra che stenta sopratutto nella fase offensiva. Sebbene il Taranto gioca in dieci e potrebbe offrire aperture e spazi liberi, il Grottaglie si limita a sbilenchi tiri dalla tre quarti. Lo stadio Iacovone ha impressionato i biancazzurri o sono semplicemente limitati e bassi i valori tecnici?
Migliore in campo per il Grottaglie è stato Manzella, un bel 7 per la sua prestazione, anche se, negli ultimi dieci minuti è calato vertiginosamente, e Papa che nel secondo tempo alza l’asticella della sua prestazione. Peggiore Russo, sue le colpe sul gol di Molinari, e Palmisano.
Per il Taranto migliore in campo Migoni, il piccoletto salta l’uomo con verve e decisione. Peggiore è Menicozzo, gravi errori e tanta confusione, anche se nel secondo tempo lascia tutti con il fiato sospeso per un tiro dalla tre quarti che Maraglino devia in tuffo in angolo.

Sugli spalti presente l’ex patron del Grottaglie Ciracì.
Un centinaio i sostenitori del Grottaglie. Molti in tribuna.
La partita, aldilà del risultato, ha determinato un’unica conclusione: entrambe le squadre hanno seri problemi di rosa e di gioco. Il Grottaglie avrà pur retto le offensive di un Taranto amorfo, ma era sotto di un gol e con un uomo in più.

Difficilmente entrambe le compagini riusciranno nell’impresa di raggiungere gli obiettivi prefissati ad inizio stagione.

Gir: 24 ore su 24, 365 giorni all'anno, dalla Citta' di Grottaglie