TERMINAL BUS A GROTTAGLIE: UN SERVIZIO ORMAI NECESSARIO PER I TANTI VIAGGIATORI
Di Carlo Caprino (del 03/11/2013 @ 06:37:33, in Editoriali, letto 1655 volte)

Grottaglie è oramai da diversi anni una “città d’arte”, e questo dovrebbe avere – tra le altre conseguenze – un apprezzabile flusso di turisti che raggiungono Grottaglie durante le vacanze o in occasione di spettacoli o eventi culturali. Di fatto però, la città è quasi completamente “tagliata fuori” dalle grandi vie di comunicazione: con l’aeroporto chiuso ai voli di linea ed i collegamenti ferroviari praticamente inesistenti (di domenica – ad esempio - è impossibile raggiungere Taranto), l’unica via di accesso a Grottaglie è quella stradale.

Sono infatti decine gli autobus che ogni giorno raggiungono e partono da Grottaglie, sia per raggiungere diverse località provinciali o regionali con i mezzi della CTP e FSE, sia per collegare la città anche a destinazioni più lontane, all’Italia ed all’estero.

 

 

 

In quest’ultimo caso, sono almeno tre le autolinee che collegano Grottaglie e che ogni giorno trasportano decine di grottagliesi. Queste autolinee sono oramai – di fatto – il principale mezzo di trasporto pubblico, e basta recarsi ad una delle fermate per constatare quanto vario sia il panorama dei viaggiatori: anziani genitori che raggiungono figli e nipoti al Nord, studenti universitari, lavoratori trasferisti e tanti altri.



Tante e tante persone, ciascuna con il proprio bagaglio e la sua storia, ma uniti dalla necessità poter disporre di un terminal bus comodo e sicuro.

 

 

 

Le tre autolinee fermano infatti tutte nella zona “Savarra”, facilmente raggiungibile dallo svincolo della superstrada Taranto – Brindisi, ma in tre zone diverse tra loro, e la cosa desta – come è facile immaginare – un po’ di sconcerto tra i viaggiatori, specie tra gli anziani o i meno esperti, che vedono spesso allontanarsi un autobus da una strada mentre lo aspettano altrove, temendo così di aver perso il loro viaggio. Inoltre, nessuna delle tre fermate dispone di una sala di aspetto, o almeno di una pensilina per proteggersi dal sole estivo e – soprattutto – da piogge e freddo di inverno.



Concentrare le fermate dei bus in un unico punto e dotarle di un minimo di confort non sembra una impresa difficile o costosa, e sicuramente avrebbe come risultato il rendere più comodo ed agevole partire da e per Grottaglie, offrendo un minimo di comodità e sollievo a chi si prepara ad affrontare – o ha già affrontato – decine di ore di viaggio.


Gir: 24 ore su 24, 365 giorni all'anno, dalla Citta' di Grottaglie