I PROFUMI DELL’OLIO DELLA VALLE D’ITRIA - FRANTOI APERTI DOMENICA 1 DICEMBRE 2013
Di Redazione (del 28/11/2013 @ 05:32:56, in Territorio, letto 791 volte)



L’attenzione crescente nei confronti del prodotto che, non a caso, viene definito l’oro liquido di Puglia, è in linea con una tendenza nazionale che negli ultimi anni ha fatto registrare una importante crescita nei consumi.

L’olivicoltura italiana, con le sue 560 cultivar, è la più ricca di varietà al mondo; basti pensare che ad assaggiarne una al giorno non basterebbe un anno intero per imparare a conoscerle tutte! La Puglia, in particolare, contribuisce alla produzione nazionale con una percentuale di oltre il 35%. Il comprensorio della Valle d'Itria produce svariate tipologie di olio extravergine di oliva, che si differenziano tra loro grazie ad un'attenta selezione dei vari cultivar di olive e alla scelta dei diversi olivaggi per la trasformazione.

 

 

 

Dal punto di vista del consumatore, però, avere la certezza della qualità e quindi acquistare un buon olio extra vergine di oliva diventa sempre più difficile. Da ciò la scelta di organizzare un incontro che contribuisca non solo a ricreare il rapporto diretto con il produttore ma soprattutto a fornire ai consumatori gli strumenti e le informazioni per distinguere i pregi ed i difetti di un buon olio guidati da Assaggiatori esperti.

 

 

 

La valorizzazione delle produzioni di qualità non può prescindere da una attività di sensibilizzazione il cui fine ultimo è l’effettivo miglioramento della qualità della nostra alimentazione” ha dichiarato Antonio Cardone, direttore del GAL Valle d’Itria. Tutto parte dalla valutazione sensoriale olfattiva, in primis, ed organolettica, in secundis. Difatti ciò che più di tutto permette di distinguere l’olio extra vergine dagli altri oli è la presenza dei suoi fragranti aromi.

Aromi che si sprigionano ogni volta che apriamo la nostra bottiglia per arricchire di sapori nuovi il gusto delle pietanze più prelibate. Per questo conoscere e riconoscere i pregi ed i difetti degli oli è un elemento fondamentale per stabilire la qualità dell’olio.


Appuntamento domenica 1° dicembre alle ore 9.30 presso la chiesa Santa Teresa di contrada Specchia Tarantina (N 40°37,462' E 17°25,346'), lungo la SP 66 Martina Franca - Villa Castelli. Le escursioni sono gratuite. La prenotazione è obbligatoria. Si raccomanda l’uso di abbigliamento e scarpe comode. Info e prenotazioni: 348.6284317 - 080.2376648 animazione@galvalleditria.it


Gir: 24 ore su 24, 365 giorni all'anno, dalla Citta' di Grottaglie