UN’ALTRA AGGRESSIONE AI VIGILI URBANI DI CAROSINO
Di Redazione (del 28/11/2013 @ 10:00:35, in Cronache, letto 1706 volte)

Nel giro di un mese due vigili urbani di Carosino sono stati aggrediti all’interno dell’ufficiodi Polizia Municipale e nell’esercizio delle proprie funzioni. Due fatti di inaudita gravità se si pensa che il primo episodio è accaduto quasi un mese fa e nessuno ne ha saputo niente o, forse, si è preferito non rendere pubblica la notizia.” E’ quanto affermano in un comunicato Massimiliano Cinque e Cristina Leone del circolo SEL di Carosino.

L’omertà regna sovrana! – affermano Cinque e la Leone - ma così facendo non si progredisce né sul piano del rispetto umano né sul piano del rispetto delle leggi. Gli aggressori hanno violato la legge tanto quanto l’hanno violata tutti coloro che hanno sminuito o addirittura ignorato l’episodio.

 

 

 

Non vogliamo fare polemiche né strumentalizzare episodi così riprovevoli – proseguono ancora I sue esponenti di SEL - ma ci saremmo aspettati una pubblica denuncia ed un gesto di solidarietà da parte delle istituzioni. Già, le istituzioni. A Carosino le istituzioni non ci sono più perché qualcuno ha pensato bene di mandarle a casa e lasciare campo libero all’anarchia.

Il Commissario prefettizio, nelle pochissime ore settimanali che dedica al nostro comune, si occupa solo di ciò che gli viene suggerito da chi ha interesse a non smuovere le acque e lasciare che il paese viva il suo far west redditizio
.

 

 

 

Non ci stiamo! – concudono Massimiliano Cinque e Cristina Leone - Non è questo il futuro che vogliamo garantire ai nostri bambini. Legalità e rispetto delle istituzioni e chi non ci stà si metta da parte. Piena solidarietà e vicinanza ai vigili urbani aggrediti, auguriamo loro che da tali episodi traggano la forza di continuare ad operare sicuri della riconoscenza e del rispetto di tutta la cittadinanza civile.”


Gir: 24 ore su 24, 365 giorni all'anno, dalla Citta' di Grottaglie