ILVA: ALLA CAMERA IL DOCUMENTARIO SULLA TARANTO DEVASTATA DAL SIDERURGICO
Di Redazione (del 08/12/2013 @ 20:10:00, in Ambiente, letto 780 volte)



“La polvere dell’Ilva ricopre Taranto. E pesa sul futuro”. Questa la tagline del documentario “The Italian Dust” realizzato da Vincenzo Luca Forte e Giovanna Testa sulla odierna realtà quotidiana tarantina, spesso sottaciuta e messa in secondo piano dinanzi alle vicende politiche ed economiche del centro siderurgico. Un lavoro dal ritmo incalzante, che scivola dinanzi agli occhi dello spettatore, trascinato in un mondo sconosciuto ai più ed accompagnato dalle musiche veraci che completano lo scenario della Taranto del 2013.

Senza filtri, ma attraverso le voci dei tarantini, le immagini ed i suoni di una città sconvolta dalla presenza di un mostro che sfama “pochi” ed uccide “molti”: la telecamera si muove tra inquinamento, tumori, corruzione delle istituzioni, periferie disagiate, disoccupazione. E polvere, soprattutto polvere. Quella polvere che per più di 50 anni è fuoriuscita dai camini dell’Ilva di Taranto e che è entrata nei polmoni di operai e abitanti del Rione Tamburi, quartiere adiacente al polo industriale. La stessa polvere che ha contaminato la mitilicoltura e l’agricoltura, settori sui quali l’economia tarantina si è sempre fondata.

 

 

 

L’anteprima nazionale dell’esclusivo reportage che ha già conquistato il web si terrà presso la Sala delle Colonne di Palazzo Marini a Roma oggi, lunedì 9 dicembre, a partire dalle ore 15.00, e sarà corredato da un dibattito sulle ultime novità politiche che riguardano l’Ilva e Taranto e sull’evoluzione dell’informazione.

Tra i relatori i comitati cittadini e le associazioni degli agricoltori, i deputati pugliesi del MoVimento 5 Stelle Diego De Lorenzis e Giuseppe L’Abbate ed i colleghi Angelo Tofalo e Arianna Spessotto che ripercorreranno la storia del centro siderurgico e gli ultimi 8 mesi di battaglie alla Camera. Al Presidente della Commissione di Vigilanza Rai Roberto Fico (M5S), invece, toccherà illustrare la seconda parte del convegno in cui si parlerà dei nuovi scenari dell’informazione e sui fenomeni underground in grado di portare alla luce narrazioni che i media generalisti non riescono a cogliere.

 

 

 

Prenderanno parte, infine, i giornalisti parlamentari Gianni Dragoni (Il Sole 24 Ore) e Gianmario Leone (Il Manifesto), i reporter Vincenzo Luca Forte, Valentino De Petro, Vincenzo Fornaro, Giuseppe Carovigno, Giuseppe Roberto, Fabio Millarte, Anna Svelto e Piero Mottolese. A moderare l’incontro Giovanni Vianello del meet-up tarantino.


Gir: 24 ore su 24, 365 giorni all'anno, dalla Citta' di Grottaglie