CONFEDERCONTRIBUENTI: “NON C’E’ TEMPO DA PERDERE, LE ISTITUZIONI ASCOLTINO LA GENTE PER EVITARE LA RIVOLTA VIOLENTA”
Di Redazione (del 12/12/2013 @ 15:40:21, in Cronache, letto 896 volte)

"Una politica che non ascolta e pensa di risolvere i problemi delle piccole e medie imprese senza sentire il dovere di ascoltare gli imprenditori, al di là delle organizzazioni tradizionali di categoria, rischia di alimentare movimenti come quello che in questi giorni sta presidiando, non sempre con azioni condivisibili, varie piazze del nostro paese.” Il Presidente di Confedercontribuenti, Carmelo Finocchiaro chiede a Governo e Parlamento un veloce cambio di passo e aspetta un riscontro concreto alle sue richieste.

 

 

 

Un tavolo operativo – chiede Finocchiaro – tra Governo, Parlamento e organizzazioni di base degli imprenditori e dei contribuenti per decidere velocemente su fisco, burocrazia, banche, semplificazioni e riforma dei costi della politica e in maniera non più' rinviabile sulla rottamazione dei ruoli di Equitalia. Far finta di niente significherebbe alimentare tutte quelle forze che vogliono trarre dal disagio sociale la base per mettere in discussione la stessa nostra repubblica e la sua unità.

 

 

 

Non c'è tempo da perdere – ribadisce Finocchiaro - per questo facciamo appello anche alla nuova generazione di segretari di partito di cogliere questo come un appello costruttivo per non mandare il paese verso uno scontro sociale dagli esiti imprevedibili.”


Gir: 24 ore su 24, 365 giorni all'anno, dalla Citta' di Grottaglie