DONATELLI: "PIAZZA CAFFORIO IN PROFONDO DEGRADO E ABBANDONO. INTERVENTI URGENTI O ABBATTERE"
Di Redazione (del 07/02/2014 @ 09:14:00, in Politica, letto 1224 volte)

Francesco Donatelli, consigliere comunale del gruppo del Partito Democratico di Grottaglie, invia al Sindaco, all’Assessore ai Lavori Pubblici Alfonso Annicchiarico e al Presidente del Consiglio Comunale Alfonso Manigrasso una interpellanza urgente sullo stato di degrado in cui si trova Piazza Ciro Cafforio, l'area sorta alcuni fà dietro la Chiesa della Madonna delle Grazie, li dove un tempo vi era la biblioteca.

"Alcuni anni fa, nel corso dei lavori di sistemazione della Piazza Ciro Cafforio, allo scopo di recepire alcune proposte presentate da organizzazioni sindacali e associazioni, furono realizzati nella stessa i locali destinati a bagni pubblici che, nei primi tempi, sono stati funzionanti grazie alla presenza di personale di guardiania. Purtroppo da diversi anni tale servizio di guardiania non viene più espletato e i locali sono stati murati.
Nonostante ciò sono numerose le persone prive di senso civico che continuano a farne uso all’esterno dei locali creando una situazione inaccettabile dal punto di vista visivo ed olfattivo e intollerabile dal punto di vista igienico-sanitario e del decoro urbano. A ciò si aggiungano i continui atti di vandalismo favoriti anche da una insufficiente illuminazione. Risultano così inefficaci i periodici interventi di pulizia e di sfalcio dell’erba attorno agli alberi. Le giuste lamentele dei residenti e dei passanti che lamentano uno stato di estremo degrado della piazza non hanno trovato ancora una risposta positiva.

Nella seduta del Consiglio Comunale del cinque dicembre scorso, in occasione dell’approvazione del Piano Triennale delle Opere Pubbliche 2013/2015, il sottoscritto, facendosi portavoce delle diffuse lamentele e disagi dei cittadini, ha fatto presente al Sindaco e all’Assessore ai lavori pubblici, lo stato di degrado della stessa esprimendo fondate preoccupazioni sui prevedibili tempi lunghi per la effettiva sistemazione della piazza.
Infatti, a distanza di due mesi non c’è traccia di alcun atto amministrativo che preveda un sollecito intervento atto a risolvere la sopracitata intollerabile situazione di degrado.


Punta il dito contro la mancata attuazione di un provvedimento amministrativo nonostante le precedenti segnalazioni e richieste inviate e propone, qualora non sia possibile risolvere diversamente, di abbattere quelle strutture.
"Chiede di sapere se l’amministrazione comunale, riconoscendo le motivazioni di carattere urgente ed indifferibile, magari supportata da un atto di indirizzo del Consiglio Comunale, intenda agire per procedere con estrema urgenza alla sistemazione decente dei luoghi anche con l’eventuale abbattimento delle strutture che favoriscono il protrarsi dello stato di degrado oltre a potenziare la pubblica illuminazione."


Gir: 24 ore su 24, 365 giorni all'anno, dalla Citta' di Grottaglie