GIANFREDA, PDL: A GROTTAGLIE NUOVI AUMENTI PER LA TARES MA RACCOLTA DIFFERENZIALE SEMPRE FERMA AL 15%
Di Redazione (del 10/02/2014 @ 11:54:14, in Politica, letto 1661 volte)

I cittadini di Grottaglie saranno chiamati a pagare sempre di più. In questi giorni prima del 28 febbraio, i cittadini di Grottaglie si accingeranno a pagare la 2^ e la 1^ rata della Tares, per chi non lo ha già fatto. Moltissimi cittadini e in particolare commercianti e artigiani Grottagliesi ,che  hanno visto in alcuni casi aumentare il tributo anche di oltre il 100% al netto dei 0,30 centesimi da dare allo Stato, si stanno chiedendo in coda alle interminabili file presso gli sportelli bancari e postali: “Ma non è stato fatto un accertamento TARSU di oltre un milione mezzo di Euro per gli anni che vanno dal 2007 al 2012, dicendoci che questo salasso era necessario, pagare tutti per pagare meno?” Lo dichiara Ciro Gianfreda, capogruppo Pdl –Fi nel consiglio comunale di Grottaglie.

I cittadini - aggiunge Gianfreda - si stanno chiedendo anche: “Ma non abbiamo una discarica a torre Caprarica che ci dà come royalty, in media, oltre un milione e mezzo l’anno?” Chi ha conferito all’isola ecologica non ha più diritto allo sconto sulla Tares ? A quando la delibera di Giunta per la regolamentazione degli sconti, perché tutto questo ritardo? Perché non viene applicato lo sconto direttamente in cartella come negli anni precedenti? Tutte domande che il cittadino grottagliese tartassato si sta chiedendo in questi giorni.

 

 

La spiegazione è semplice, - afferma Gianfreda - incapacità politico amministrativa e inadeguatezza a organizzare un servizio come la raccolta differenziata basta ricordare che: il Comune di Grottaglie facente parte dell’ARO 4 (ambito di raccolta ottimale costituito da 10 Comuni) nonostante sia stato tra i primi a costituirsi (la convenzione è stata firmata dai Comuni aderenti il 25 marzo 2013), è ancora fermo al 15% di raccolta differenziata.

A luglio dell’anno scorso, dopo circa quattro mesi (con comodo direbbe qualcuno), l’Assessore all’Ambiente di allora, annunciava in pompa magna su delega del Sindaco Alabrese , che per Grottaglie era priorità assoluta effettuare “il Servizio Unico di Raccolta Differenziata per il nostro territorio”. Continuava dicendo che successivamente si sarebbe convocata l’assemblea per la costituzione dell’ufficio comune di ambito ubicato a Grottaglie.

Il passo successivo sarebbe stato quello della redazione del progetto unico di ambito in conformità con la carta dei servizi regionale e il successivo affidamento del servizio unico di raccolta differenziata. Visto anche che, la Regione Puglia aveva previsto l’attribuzione di risorse premiali agli Ambiti di Raccolta Ottimali (ARO) che avrebbero attivato il Servizio Unico entro il 31.12.2013, data che la Giunta Regionale con delibera di proroga, ha spostato al 30 giugno 2014 per l’accesso ai 10,8 mln di euro a disposizione degli Aro (Ambiti di Raccolta Ottimali) che abbiano espletato le nuove gare per i servizi di spazzamento e raccolta differenziata spinta
.

 

 

 

Siamo al 10 di febbraio 2014 – incalza Gianfreda - e l’ARO 4 , presieduto dal Sindaco Alabrese, sta ancora organizzando i bando per la redazione del Progetto Unico Preliminare, propedeutico alla organizzazione della raccolta degli RSU, della raccolta differenziata ( speriamo spinta), lo spazzamento, il lavaggio delle strade e tutti i servizi connessi alla gestione rifiuti cittadini. Bando ad oggi non ancora approntato. Solo dopo la sua approvazione da parte dell’assemblea dei sindaci, si passerà alla redazione del progetto Definitivo e/o esecutivo e solo dopo si passerà ad espletare il bando per la gara per i servizi di spazzamento e raccolta differenziata spinta.

Anche un bambino comprende che si è tremendamente in ritardo e che il termine del 30 giugno 2014 non sarà rispettato, senza contare gli eventuali ricorsi delle ditte appaltatrici che eventualmente si aggiudicheranno la gestione della raccolta differenziata. Lo sforamento del termine del 30 giugno 2014 non permetterà ai cittadini dell’ ARO 4 , compreso quelli del Comune di Grottaglie, di usufruire dei fondi incentivanti (10,8 milioni di euro) messi a disposizione dalla Regione Puglia.

Ma non solo, essendo la raccolta differenziata del Comune di Grottaglie per il 2013, ferma al 15%, (dato comunale), la Regione Puglia ha stabilito una penalità per i Comuni che non raggiungeranno il 30% di raccolta differenziata che pagheranno il massimo (25,82 euro a tonnellata), chi invece si assesterà tra il 30 e il 40% pagherà 22,59 euro a tonnellata . A quota superiore del 40% di differenziata, l’ecotassa passerà a 11,62 euro a tonnellata. Oltre il 40%, si pagheranno soli 5,8 euro. Al raggiungimento del 60% e con tutti gli indicatori a posto, si pagherà solo 2,9 euro a tonnellata: con un risparmio notevole per i comuni e quindi per i cittadini virtuosi.

Questo, purtroppo, -
conclude Gianfreda - non accadrà per i cittadini grottagliesi, non per colpa loro, ma per la incapacità e l’immobilismo di chi ci amministra. Anche perché ai grottagliesi non viene data la possibilità di fare la raccolta differenziata spinta seriamente, così come ogni persona di buon senso chiede.

A questo poi, si aggiunge il fatto che, il Comune di Grottaglie non conferisce più i suoi Rifiuti indifferenziati, alla discarica di Manduria, perchè esaurita, ma a quella di Massafra, con un aggravio di circa 800.000 euro all’anno. Il 2014, pertanto si presenterà con un nuovo salasso per i cittadini di Grottaglie, con un aumento che andrà oltre il 20%-30% della cifra versata il 2013 come Tares ( o come si chiamerà nel 2014) e la colpa avrà un nome e cognome “Amministrazione Alabrese o meglio Ciro e l’Ambiente” il quale non è stato in grado in questi anni, ma non solo, visto che, il Sindaco Ciro Alabrese, è stato anche Assessore con delega all’Ambiente nella precedente Amministrazione, ad organizzare una raccolta differenziata che vada oltre il 40 % ( oggi ferma al 15%) , portando cosi, sicuramente risparmi alle tasche dei cittadini di Grottaglie
. “


Gir: 24 ore su 24, 365 giorni all'anno, dalla Citta' di Grottaglie