SCARICHI IN FOGNA: ANCHE ACQUEDOTTO PUGLIESE ACCOGLIE LE ISTANZE DEL SINDACO DI GROTTAGLIE
Di Redazione (del 13/02/2014 @ 07:37:35, in Cronache, letto 923 volte)

Finalmente la pressione esercitata dall’Amministrazione Comunale di Grottaglie nei confronti di AQP tesa a sbloccare le nuove autorizzazioni di scarico in fogna dei reflui civili ed industriali ha prodotto risultati concreti.” E’ quanto afferma una   nota dell’Amministrazione Comunale di Grottaglie, che prosegue: “Infatti, in data 26.11.2013, l’Amministratore Unico di AQP ha reso noto alla Regione Puglia che i lavori di adeguamento dell’impianto di depurazione dell’agglomerato di Grottaglie-Monteiasi sono stati avviati e sono attualmente in corso dovendo terminare, da crono programma, il 25 ottobre 2015.

Inoltre, lo stesso AQP ha evidenziato che “possono ravvisarsi dei margini di azione utili a consentire un limitato incremento del carico in afflusso, purchè circoscritto alle sole acque reflue domestiche”
.

 

 

 

Pertanto, prosegue la nota dell’Amministrazione comunale di Grottaglie - per il depuratore di Grottaglie – Monteiasi l’incremento previsto è di un ulteriore carico organico di circa 50 kg/BOD5/giorno, pari a 883 A.E., ossia a 107 mc/giorno considerata la dotazione idrica giornaliera prevista dal Piano d’Ambito, anche se i nuovi allacciamenti vanno realizzati gradualmente, in via cautelativa, al fine di consentire ad AQP di verificarne lo stesso impatto sul processo depurativo. Tutto ciò è stato recepito dalla Regione Puglia con una propria delibera, la n. 4 del 14.1.2014.

 

 

 

Inutile dire – commenta il Sindaco, Ciro Alabrese – che l’insistenza con la quale abbiamo sollecitato prima la Regione Puglia, poi l’AQP, ha consentito l’ottenimento di un risultato così importante per la nostra città, che di fatto sblocca la situazione di emergenza venutasi a creare, dando finalmente la possibilità ai nostri concittadini di poter allacciare nuove utenze”.


Gir: 24 ore su 24, 365 giorni all'anno, dalla Citta' di Grottaglie