“OPEN DAY”, L’ISTITUTO “PIGNATELLI” DI GROTTAGLIE SI PRESENTA AD ALUNNI E GENITORI
Di Redazione (del 18/02/2014 @ 05:50:25, in Sociale, letto 1494 volte)

Lunedì, 17 febbraio 2014, alle ore 17.00, il dirigente prof. Maurizio Fino e i docenti dell’Istituto Comprensivo Pignatelli hanno avuto il piacere di accogliere, nel plesso della scuola secondaria di primo grado, in via Campobasso n. 4 di Grottaglie, i genitori degli alunni delle classi quinte primarie del Territorio per presentare il Piano dell’Offerta Formativa d’Istituto dell’A. S. 2014-2015.” Lo scrive la professoressa Maria Cristina De Vita, spiegando che: “Sono stati presentati i vari progetti posti in cantiere in questa annualità scolastica, le visite guidate e la possibilità di offrire una didattica scolastica distribuita sui sei giorni della settimana dalle ore 8.10 alle ore 13.10, valore aggiunto che vede un crescere culturale dei nostri ragazzi, i quali impegnati giornalmente anche il sabato, migliorano le loro competenze con i loro insegnanti senza fatica.

 

 

 

Penso, - scrive la professoressa De Vita - che uno dei luoghi in cui più di altri ha diritto di cittadinanza nella costruzione della fiducia è la scuola, come luogo in cui imparare l’arduo mestiere della vita. Nella scuola, la cura educativa assume una connotazione centrale nella crescita della persona e imparare a vivere, è come imparare un mestiere…si va “a bottega” dai maestri artigiani che sono co-costruttori di “senso, sentimento, relazione, affettività, normatività, conoscenza, sapere”.

La Scuola è la chiave fondamentale per far “ripartire” il Paese, per ricostruire: spirito unitario, vera sussidiarietà, convinto europeismo paritario, multiculturalità inclusiva, valorizzazione delle differenze e delle diversità, promozione della cultura e della legalità. La scuola come testimonianza di valori e di “valore
”.

 

 

 

Così, - prosegue la professoressa De Vita - punto di partenza di questa “Nuova Agenda” proponiamo il riconoscimento del ruolo unico di valorizzazione dell’impegno del docente con ricadute nei risultati. Quindi la formazione è considerato volano di qualità e quindi va promossa e resa condizione indispensabile della professionalità.

A questo proposito consideriamo i primi successi di quest’anno scolastico avuti nella nostra Istituzione dagli alunni e dai loro docenti per quanto riguarda la matematica con i “GIOCHI D’AUTUNNO” organizzati dal centro di Ricerca MATEpristem dell’Università Bocconi di Milano, per la scuola primaria le classi quarte e quinte: Marra Gianluca, classe V B; Ettorre Eleonora, classe V B; Sardiello Francesco, classe V A, guidati dalle docenti insegnanti Michela Fanigliulo e Annamaria Fiorino. Per la scuola secondaria di primo grado le classi seconde e terze: Laino Francesco, classe II A; Argentina Immacolata, classe II D; Occhibianco Enrica, classe II F; Arcadio Alberto, classe III H; Piergianni Andrea, classe III D; Fedele Fabiola, con i docenti proff. Vittoriana Ettorre, Saverio Fanigliulo, Lucia Linoci e Grazia Montedoro.

E nel campo artistico con il Concorso “Disegna il tuo Presepe” dal tema “La Stella Cometa” indetto dal Liceo Artistico “V. Calò” di Grottaglie: Simeone Michele, classe III E; Intermite Michele e Santoro Antonio, classe III F; Cavallo Cosimo classe III E; Koceic Vera e Greco Emanuela della Classe II C; Patronella Sara e Schiena Melania della classe II E, Frisa Sara e Annicchiarico Valentina della classe II C, guidati dalla docente di Arte e Immagine, prof.ssa Maria Cristina De Vita.

In futuro –
conclude la professoressa De Vita - sogneremo altri traguardi, affronteremo altre sfide, guardando lontano nell’orizzonte della vita. Noi insegnanti dobbiamo dunque valorizzare e applicare strategie didattiche mirate a far crescere la gioia dello “studio” e del “fare”, rispettando i diversi stili di apprendimento e quindi creando necessari presupposti per una didattica individualizzata e personalizzata al fine di raggiungere un “apprendimento significativo” fatto di competenze e risultati, in un sogno che si chiama “Scuola”.


Gir: 24 ore su 24, 365 giorni all'anno, dalla Citta' di Grottaglie