D’ALO’: “CONTROLLI ALLA DISCARICA ECOLEVANTE, IL SINDACO CI HA PRESI IN GIRO!”
Di Redazione (del 20/02/2014 @ 10:46:52, in Politica, letto 1183 volte)

Sin dal mio insediamento come Consigliere Comunale ho incalzato il Sindaco e la sua maggioranza sulla necessità di effettuare dei seri controlli all’interno della Discarica Ecolevante di Grottaglie. E’ quanto afferma Ciro D’Alò, consigliere comunale di “Sud in Movimento”, che   prosegue: “La risposta alle mie richieste è stata che i controlli venivano e vengono eseguiti dal Politecnico di Bari. Avendo il Sindaco e il Partito Democratico autorizzato l’insediamento della Discarica, la diffidenza era d’obbligo, infatti dopo aver visionato e verificato gli atti, ho pressato il Sindaco affinché facesse chiarezza sulla vicenda, il risultato è stata la convocazione di un Consiglio Comunale sui controlli alla discarica.

 

 

 

Durante la discussione in Consiglio, - afferma ancora D’Alò - è emerso ciò che da tempo contestavo, ossia che quelli fatti dal Politecnico non sono controlli, ma semplici validazioni, intendendosi con ciò che il Politecnico non scava nella discarica per vedere cosa c’è dentro, ma verifica solo se i dati che fornisce la società Ecolevante siano corretti. Il controllato che si controlla da solo!

Nell’occasione è intervenuto il Prof. Petruzzelli della facoltà di ingegneria del Politecnico di Bari, il quale, dopo una dotta lezione ha seraficamente ammesso e confermato che la convenzione voluta dal Sindaco, quando era Assessore all’Ambiente, non prevedeva controlli, ma solo validazioni, le quali, secondo quanto è emerso, non offrono nemmeno un campione significativo ai fini statistici. La cosa grave che è emersa, è che su tutti e tre i lotti di discarica vengono effettuate solo 2 verifiche annuali,che costano circa 25000/00 all’anno.

Le bugie del Sindaco sono emerse in tutta la loro grandezza ed hanno turbato anche l’Assessore Stefani, che pure credeva ed aveva dichiarato trattarsi di controlli. A questo punto il tempo delle prese in giro è terminato,da ora in poi non ci sarà più posto per l’ambiguità infatti ho preteso ed ottenuto la possibilità di effettuare i controlli alla discarica Ecolevante e di rivedere la inutile convenzione.

Sono fortemente preoccupato per ciò che potrebbe essere stato sversato nella discarica Ecolevante di Grottaglie, infatti, dagli atti della Commissione Parlamentare Antimafia sul Ciclo dei rifiuti, è emerso che la stessa è stata terminale di un traffico illecito di rifiuti.

Come possono quindi il Sindaco, l’assessore Stefani e la loro maggioranza, dormire tranquilli sapendo che li sotto può essere stato seppellito qualcosa di pericoloso per la salute dei cittadini? Per questo motivo ho chiesto che vengano fatti fare dei seri ed approfonditi controlli dall’ARPA, ed in particolare che vengano eseguiti i carotaggi
.

 

 

 

Il consiglio comunale - evidenzia il consigliere di Sud in Movimento - ha deciso che tali attività dovranno essere svolte, anche se, nonostante la mia richiesta di voto, il presidente del consiglio non ha fatto votare, dicendo che la posizione del consiglio era chiara. Ora dobbiamo aspettare la Convocazione della I e II commissione riunite, i cui presidenti sono Angelo Nisi e Antonio Campanella, componenti di spicco del Partito Democratico, che speriamo abbiano il coraggio e volontà di fare in fretta.

La cosa –
conclude D’Alò - probabilmente non ha lasciato imperturbato il gestore, proprio questa mattina, importanti esponenti dell’entourage aziendale, erano nei pressi del Bar nelle vicinanze del Comune a parlare con il segretario personale del Sindaco. Staremo e vedere.”


Gir: 24 ore su 24, 365 giorni all'anno, dalla Citta' di Grottaglie