SEL, IL COORDINAMENTO PROVINCIALE DI TARANTO SOSTIENE LA LISTA TSIPRAS
Di Redazione (del 03/03/2014 @ 04:01:49, in Politica, letto 1259 volte)

Sabato 1 marzo, si è riunito per la prima volta il neo eletto Coordinamento provinciale di SEL. Una riunione durante la quale sono state distribuite le diverse responsabilità a ciascun componente ma al contempo un incontro molto proficuo e operativo nel quale abbiamo discusso diverse problematiche che il nostro Partito dovrà affrontare nell'immediato.” A dare la notizia è un comunicato a firma del coordinatore provinciale di Sinistra Ecologia e Libertà, Maurizio Baccaro, che aggiunge: “Il Coordinamento provinciale di SEL è così composto da: Franco Galiandro (Resp. Organizzazzione); Elisa Tomai (Resp. Comunicazione); Cosimo Borraccino (Resp. Sanità e Welfare); Dalila Pagliara (Resp. Università e Ricerca); Peter Giacovelli (Resp. Enti Locali); Annamaria Barbieri (Resp. Scuola e Istruzione); Luca Delton (Resp. Lavoro); Martina Tarantini (Resp. Politiche Giovanili); Vera Colucci (Resp. Pari Opportunità).

Il Coordinamento si completa con il Coordinatore Maurizio Baccaro al quale è affidata la responsabilità sull'ambiente e con il Tesoriere Giovanni Gravina, riconfermato nell'incarico già dall'Assemblea
.

 

 

 

Il Coordinamento ha discusso diversi temi ma ha stabilito anche alcune priorità:

da subito verrà promosso un incontro con i Circoli della Città di Taranto per discutere delle linee programmatiche, e del metodo, con le quali SEL intende affrontare le questioni del Comune di Taranto e del rapporto con la maggioranza e con il Sindaco Stefàno, al quale è già stata inviata una richiesta di incontro;

il sostegno e la promozione del Comitato provinciale della Lista Tsipras che sarà lo spazio giusto nel quale tutti i soggetti (Partiti, Associazioni o Movimenti) che condividono il percorso per un'altra Europa, potranno riconoscersi e costruire insieme la campagna per le elezioni europee. Comprendiamo le difficoltà che molti soggetti hanno nell'uscire dalla modalità con la quale hanno deciso di affrontare le problematiche ambientali riguardanti il futuro della Città e come esso può essere delineato, con o senza la fabbrica dell'acciaio che in questi anni l'ha dominata anche culturalmente.

Crediamo però che la divisione in buoni o cattivi in base a legittime scelte su questo tema, sia un errore che Taranto non può permettersi di protrarre ulteriormente. SEL, al contrario di come qualcuno superficialmente (forse in malafede) vorrebbe far credere, non è mai stato e mai sarà un Partito subalterno o, peggio, nelle disponibilità di nessun soggetto privato o azienda. SEL è un Partito fatto di donne e uomini che mettono a disposizione della loro Comunità spazi di analisi e modelli di governo. Le scelte che abbiamo fatto in questi anni sono frutto di convinzioni politiche e di obiettivi da raggiungere per migliorare la vita delle nostre comunità, locali, nazionali e europee.

Da questo deriva il metodo con il quale abbiamo affrontato tutte le questioni, non solo quella dell'Ilva di Taranto. Tutto quanto è criticabile e discutibile, noi siamo sempre disponibili al confronto con chiunque, con l'unica condizione che ci sia riconoscimento reciproco nell'essere soggetti legittimamente liberi di elaborare e esprimere le proprie posizioni. La dinamica secondo la quale qualcuno si può autodefinire ente certificatore di chi è ambientalista e di chi è nemico dell'ambiente, non è una dinamica utile a risolvere i problemi, casomai potrebbe essere un modo per renderli eternamente irrisolti
.

 

 

 

Non ci stancheremo mai di continuare a proporre dialogo e apertura invece della edificazione dei muri, - ribadisce il comunicato di Maurizio Baccaro - esattamente lo spirito con il quale Alexis Tsipras sta costruendo, assieme a molte compagne e compagni, il percorso per una Europa dei popoli che rovesci il governo della finanza e dell'austerità. Possiamo farlo anche a Taranto, vogliamo farlo anche a Taranto. Fuori da ogni recinto e da ogni egoismo.”


Gir: 24 ore su 24, 365 giorni all'anno, dalla Citta' di Grottaglie